Registrati

Ti sarà inviata una password per E-mail

La situazione di Ischia dopo il terremoto di ieri sera alle 20.57 è ancora in aggiornamento. Al momento ancora un disperso

Terremoto Ischia, la situazione

Al momento la situazione è la seguente: 1 morto (una donna), 1 disperso2 bambini piccoli da estrarre dalle macerie (che però rispondono ai richiami dei soccorritori), 7 salvate dalle macerie.

I feriti sono circa 36, con alcuni che sono stati trasferiti con urgenza con l’elisoccorso al Cardarelli di Napoli essendo stato reso inagibile (nell’immediato per sicurezza) l’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno, l’unico nosocomio dell’Isola di Ischia. L’ospedale è stato poi reso agibile a seguito di controlli di staticità.

Nella notte è stato salvato un bambino di 17 mesi dalle macerie che fortunatamente sta bene.

Interventi dei soccorritori veloci

Sono intervenuti subito i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile sul posto, mentre sono ancora in corso le verifiche del territorio, su cui ci sono molti crolli. Tanta solidarietà da parte degli albergatori verso le persone che sono rimaste senza dimora per la notte.

La fuga dall’isola

Intanto, le file ai botteghini dei porti di Ischia sono lunghissime, dove la gente con ordine sta acquistando i biglietti e sta ancora rientrando sulla terra ferma.

In mattinata arrivo del prefetto e del capo della protezione Civile

Questa mattina, è atteso l’arrivo del Prefetto di Napoli per coordinare al meglio le operazioni, oltre a quello di Borrelli il capo della Protezione Civile Nazionale.

Il mistero della magnitudo del terremoto di Ischia

Inizialmente si era detto che la magnitudo del terremoto fosse pari a 3.6, che però pare sia stato corretto al valore di 4. La scossa è avvenuta a nord ovest di Ischia, a circa 10km di profondità, mentre i maggiori danni e crolli si sono verificati a Casamicciola (in particolare) e Lacco Ameno (due dei sei comuni dell’Isola di Ischia).

Video della pagina Facebook Ischia subito dopo il terremoto

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi