Da qualche giorno all’interno di Google Arts & Culture nella sezione dedicata alle scienze naturali, è possibile fare un nuovo e appassionante viaggio virtuale,quello nel Giurassico.

Grazie ad una partnership tra il colosso Google, sezione Arts & Culture, la società Mountain View, e circa 50 istituti importanti – vere istituzioni al mondo nel campo della storia naturale – sarà possibile vivere 150 storie interattive, realizzate da parte di esperti. Circa 300.000 nuove foto e video, oltre 30 tour virtuali per abitare una realtà altrimenti studiata solo sui libri. Con pochi click Google ci porterà alla scoperta di dinosauri esistiti sulla terra oltre 180 milioni di anni fa, riportandoli in vita attraverso l’utilizzo della realtà virtuale. Vivere l’esperienza adrenalinica di incrociare il cammino del Giraffatitian dal Museo di Storia Naturale di Berlino o di un drago marino fuggito dal Museo di Londra, sarà indimenticabile. Le straordinarie collezioni dei più importanti musei di storia naturale del mondo escono dalle mura fisiche degli edifici per arrivare direttamente su smartphone, tablet e i pc di tutto il mondo grazie al servizio Google Arts & Culture con video street view a 360 gradi o tramite visori come i Google Cardboard, da pochi giorni è iniziato un nuovo viaggio nella realtà virtuale. Un mondo lontano e misterioso che continua a esercitare il suo fascino su chi cerca di capire le origini del nostro pianeta.

 

“Per rendere l’idea di come fossero queste straordinarie creature, abbiamo lavorato a fianco a fianco con ecologi, paleontologi, biologi. Ne abbiamo ricostruito la struttura con gli scheletri a nostra disposizione e carne e pelle virtuali. Esplorate la storia della vita, dalle origini del sistema solare all’ascesa e alla caduta dei mondi preistorici, fino ad arrivare a oggi”.

Dalla Galleria di Storia Naturale inserita all’interno del Google Culturale Institute, sarà possibile visionare anche reperti documentati provenienti da diversi musei di storia naturale, anche italiani (Museo di Storia Naturale di Venezia, Museo delle Miniere di Mercurio e del Monte Amiata, il MUSE – Museo delle Scienze di Trento, Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, I Musei Civici di Reggio Emilia, l’Accademia dei Fisiocritici di Siena, Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara) e altri trenta musei dall’Australia alla Russia.

Si torna sui banchi scolastici, e Big G fornisce un valido supporto ad alunni e insegnanti con questa nuova sezione, ora è tempo di studiare.

“Storia naturale. Il bello, il minaccioso, il minacciato. A distanza ravvicinata”

foto: fonte Wikipedia

Print Friendly

A proposito dell'autore

Curiosa di tutto ciò che mi circonda. Il mondo in questo non finisce mai di stupirmi. Amo l'Arte tutta che seguo con passione. Seguo la politica, in particolare quella medio orientale. Le mie passioni sono: il giardinaggio, viaggiare e sperimentarmi in cose complicate. Le cose scontate non mi attirano, ne appartengono. L'ovvietà mi dà l'orticaria. .Amo perdermi con lo sguardo sull'orizzonte che sia mare, montagna o di un prato. Mi piace immaginare oltre quello che vedo. Mi perdo negli occhi delle persone che ascolto ed osservo. Trovo che siano una scuola di vita. Io,cosi !

Scrivi