La serata di apertura della nuova stagione al Beer Garden non ha deluso le aspettative. La rassegna “Live in Garden”, cominciata con Gnut, continua ogni venerdì e sabato all’interno della birreria sita in via Discesa Coroglio 34.
Venerdì 5 maggio, alle 21, si sono esibiti  Tartaglia Aneuro, composto da: il chitarrista e compositore Paolo Cotrone, il bassista Mattia Cusano, il percussionista Salvio La Rocca e il batterista Federico Palomba. I brani sono quelli dell’album autoprodotto “Per errore”, dove si dà voce alla sofferenza per la direzione presa dall’uomo lontano dalla natura e da se stesso.
Sabato 6 maggio, alle 21, c’è un doppio concerto con Vintinove e Trenta e Thisage.

I Vintinove e Trenta, che si sono esibiti anche il 1 maggio a piazza Dante, sono nati nel 2015. Per loro suonare vuol dire innanzitutto divertirsi insieme. Il loro repertorio spazia tra differenti generi: blues, swing, funk nella definizione di un sound corposo e accattivante. I testi delle canzoni sono in lingua napoletana. La band è composta da: Carlo de Rosa (voce), Pasquale Di Marino (batteria), Roberto Veneri (chitarra), Francesco Verrone (basso), Alessandro Zinno (sassofono). Thisage, invece, concentra la propria musica sull’intento di raccontare il proprio sentimento. Loro sono: Mario Manduca (voce, chitarra), Andrea Boccia (voce, chitarra), Lorenzo Manduca (voce, basso), Marco Fiandra (percussioni), Andrea Esposito (rap).
Altre tappe di questo maggio in musica prevedono: Nicola Caso & Powa Trio (12 maggio), Peppe-oh e la BabeBand (13 maggio), Capitan Capitone e i Parenti della Sposa (19 maggio), Uanema Swing Orchestra (20 maggio), Piero Gallo Quartet (26 maggio), Slivovitz (27 maggio).

Print Friendly

Scrivi