Registrati

Ti sarà inviata una password per E-mail

L’app si fa a prova di… passato, e non solo! In arrivo Messenger Lite

Ebbene sì! Messenger, l’app di messaggistica che Facebook ci ha praticamente obbligato ad installare sui nostri smartphone si fa in due.
Perché? La risposta è semplice: per snellirla! Sarà evidente a tutti come le applicazioni di Facebook diventino progressivamente sempre più esose in termini di spazio per i nostri dispositivi e se da un lato è innegabile la praticità del pacchetto offerto da Facebook per i suoi utenti, dall’altro è evidente che non tutti sono disposti a pagare il dazio in termini di “pesantezza” sia di spazio che computazionale. Ebbene, dopo mesi di richieste, la grande F sembra finalmente pronta per andare incontro alle esigenze dei suoi utenti lanciando sul mercato “Messenger Lite“, una versione più snella, e dunque meno esosa, del suo servizio di messaggistica. La versione Lite nasce, innanzitutto, per favorire chi ha con sé un dispositivo non proprio al passo con i tempi, come per esempio gli Android risalenti al 2009 o giù di lì. Smartphone che hanno fatto il loro corso e che potrebbero avere difficoltà a gestire il carico di informazioni (e il peso) dell’app di Zuckerberg. I problemi di disconnessione, così come quelli di spazio, sono infatti all’ordine del giorno per chi ha uno smartphone che non ha grosse capacità di memoria ma non solo. M. Lite nasce ovviamente anche per chi non fa un grande uso della popolare App di messaggistica, relegandola a un “companatico” dell’esperienza base che Facebook offre su smartphone. In questo modo Facebook può garantire un servizio funzionale andando incontro all’emorragia di utenti che si è verificata negli ultimi mesi, complice l’arrivo di nuove e più funzionali App come Snapchat e, non ultima, Telegram.

Proprio sul modello di Snapchat, la compagnia di Zuckerberg sta anche per introdurre (ed è per ora già operativa in forma di test in Polonia), una funzione per i messaggi a scomparsa. La notizia è stata leakata dai colleghi di TechCrunch, che avrebbero rinvenuto alcuni screen a testimonianza della nuova funzione. Non una sorpresa del resto, se si considera l’inserimento su Instagram che sempre a Facebook appartiene) delle “Storie“, del tutto simili al concept sdoganato da Snapchat. In pratica la nuova funzione aggiungerebbe a messenger la possibilità di  condividere istantanee della propria giornata, con un “timer” di durata di sole 24 ore, e con la possibilità da parte dell’utente di effettuare modifiche per mezzo di filtri ed effetti.

Facebook, dal canto suo, ha confermato l’inserimento della funzione come test per un limitato numero di utenti. A questo punto c’è da capire come e se Facebook procederà per l’effettiva integrazione del servizio. Secondo alcuni analisti c’è il forte sospetto che potrebbe trattarsi di una integrazione con limitazioni regionali, così da conquistare favori in quei paesi in cui, a differenza degli USA, Snapchat non è ancora una realtà consolidata il che, pensando alle installazioni di Messenger, potrebbe seriamente fare la differenza.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi