La comodità in casa è importante, ma lo è altrettanto il rispetto verso l’ambiente. Qui non si parla solamente di porre grande attenzione al riciclo e alla spazzatura, ma di calcolare anche i consumi energetici che spesso diventano una vera e propria piaga, per via di elettrodomestici vecchi e malfunzionanti. Ecco perché le nuove tecnologie possono cambiarci la vita e aiutarci a cambiare anche la pesante situazione che riguarda lo spreco delle risorse del pianeta: gli elettrodomestici moderni sono infatti all’avanguardia da entrambi i punti di vista e ci permettono di risparmiare non solo del preziosissimo tempo, ma anche quei consumi che potrebbero gravare sulle nostre bollette e sulla salute ambientale.

Abbattere i consumi domestici: come fare?

Innanzitutto è bene che sappiate che ad ogni angolo delle quattro mura domestiche c’è qualcosa che potete correggere per risparmiare sui consumi energetici: basta solo aguzzare la vista. Come detto in precedenza, gli elettrodomestici contribuiscono ad aumentare i consumi, in special modo nelle case che ospitano una famiglia numerosa. Quindi, possedere elettrodomestici di ultima generazione è un bene per tutti: soprattutto se parliamo degli elettrodomestici che consumano preziose risorse idriche ed elettriche.

Acqua ed elettrodomestici: a cosa fare attenzione?

Le famiglie di oggi sprecano troppa acqua, soprattutto quelle più numerose. La regola, dunque, è imparare a tagliare gli sprechi idrici acquistando solo gli elettrodomestici più moderni e dotati delle migliori tecnologie anti-consumo, ed utilizzandoli in modo coscienzioso. A partire dalla lavastoviglie, spesso usata erroneamente con i programmi di lavaggio a mezzo carico: un fraintendimento, considerando che questi programmi non dimezzano in alcun modo i consumi di acqua. Se si parla di acqua e di consumi, poi, grande attenzione merita la lavatrice. Un consiglio è quello di acquistare un elettrodomestico come la lavatrice di LG che sfrutta un innovativo ciclo di lavaggio della durata di 59 minuti, che permette di risparmiare il 17% sui consumi idrici ed elettrici.

Come risparmiare l’energia elettrica a casa?

Risparmiare energia elettrica in casa è una missione prioritaria, che non può prescindere dall’utilizzo delle lampadine a LED, in grado di portare un risparmio pari al 50% sui consumi di elettricità. Esistono poi altre soluzioni per abbattere gli sprechi energetici, come ad esempio scollegare gli elettrodomestici che vanno in stand-by (perché consumano anche in questo stato), evitare di utilizzare i telefoni senza fili, scollegare l’alimentazione quando usate il laptop con batteria carica, e infine fare grandissima attenzione anche agli elettrodomestici più piccoli, come ad esempio il bollitore elettrico e la stampante.

Print Friendly

A proposito dell'autore

Foto del profilo di Nicola D'Auria
direttore editoriale

Sono un appassionato della comunicazione e la seguo come il calcio.

Scrivi