Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail

Una mela al giorno, che sia cotta o cruda, fa sempre bene, e come recita un vecchio e famoso detto “una mela al giorno, toglie il medico di torno!”

Nel mondo si producono 40 milioni di tonnellate di mele, che si posizionano al quarto posto dopo uva, arance e banane.

La mela è considerata la regina della frutta e si combina perfettamente con tutti gli altri cibi.

Una mela contiene 59 calorie per 100 grammi tra zuccheri (in maggior parte fruttosio ) proteine, grassi e vitamine (E,C) e minerali (potassio e ferro).

Componente principale è la pectina, carboidrato complesso non assorbibile dall’intestino che forma la maggior parte di quella che chiamiamo fibra vegetale solubile. Quasi tutta la fibra della mela è rappresentata dalla pectina, della quale solo il 20% si trova nella buccia, la pectina trattiene l’acqua e sostanze di scarto e agisce come scopa intestinale che favorisce l’eliminazione delle tossine con le feci. Gli acidi organici rappresentano dall’1 all’1,5% del peso della mela. Come accade per gli agrumi, qundo questi acidi sono metabolizzati producono un effetto alcalinizzante nel sangue e nei tessuti, la flora intestinale si rinnova e si previene la fermentazione. La mela, dopo la cotogna, è uno dei frutti più ricchi di tannini, sostanze antinfiammatorie e astringenti, contengono anche quantità di flavoniodi, tra i più noti la quercitina importante per le sue proprietà antiossidanti. La mela è tra i frutti quella più ricca di boro, questo minerale poco conosciuto svolge all’interno dell’organismo tutta una una serie di funzione attualmente ancora oggetto di studio, in primis favorire l’assorbimento di calcio e magnesio e di conseguenza per la prevenzione dell’osteoporosi.

Mangiare tutti i giorni mela fa bene alle persone sane e alle malate.

Un’alimentazione basate sulle mele combatte ogni tipo di diarrea, in questo caso è consigliabile mangiarle cotte al forno e berne il succo, le mele come regolano la diarrea correggono anche la stitichezza. Mangiandone una o due al mattino, a stomaco vuoto, si combatte con efficacia l’ipotonia intestinale, che è la causa puù frequente della stitichezza. È stato dimostrato che mangiare due o tre mele al giorno per alcuni mesi riesce ad abbassare i livelli di colesterolo, e ciò è spiegato perchè la pectina assorbe i sali biliari nell’intestino, limitando la produzione di colesterolo. I diabetici tollerano molto bene le mele perche gli zuccheri sono prevalentemente costituiti da fruttosio, che non richiede insulina per entrare nelle cellule, la pectina regola il rilascio degli zuccheri facendoli affluire al sangue lentamente e progressivamente.

 

Le mele si prestano a numerosissimi usi in cucina. Dalle mele si possono ottenere delle bevande, tra cui sidro, succhi, frullati e centrifugati. Sono inoltre i frutti con i quali e più semplice preparare marmellate, per via del loro contenuto di pectina naturale. Aggiungere alcune fettine di mela a marmellate di altri frutti vi permetterà di non utilizzare gellificanti industriali.

Il caratteristico sapore delle mele le rende adatte a rientrare tra gli ingredienti da utilizzare per la preparazione anche di piatti salati. Esse vengono inoltre utilizzate per produrre l’aceto di mele, utile per effettuare sciacqui e gargarismi per combattere infiammazioni della bocca e della gola, per ridare splendore ai capelli aggiungendolo all’acqua dell’ultimo risciacquo, utile anche nelle pulizie della casa.

Mela rossa  perfetta se si desidera perdere peso. La buccia contiene piruvato, una sostanza che aiuta a sciogliere ed eliminare l’adipe.

Mela verde è il frutto della giovinezza, ricca di vitamina C e di acidi organici antiossidanti che contrastano l’invecchiamento.

Mela gialla è antirughe e utile per la vista, contiene una quantità elevata di carotenoidi utili per difendere la pelle dalle rughe e favorire la visione notturna.

Mela fuji utile in caso di colite. La buccia ricca di pectina  non irrita le mucose intestinali, facilitando il transito in caso di stipsi e rallentandolo in presenza di diarrea.

Mela stark protegge cuore e vene. Contiene procianidine, sostanze antiossidanti che contrastano l’invecchiamento e prevengono le malattie cardiovascolari.

Mela annurca Idrata e tonifica, uno dei frutti più usati in cosmesi naturale

Mela cotogna era un frutto che faceva parte a pieno titolo della stagione autunnale, negli ultimi anni però, è stato pressoché dimenticato ed è davvero difficile trovarlo al mercato. l’elevato contenuto di pectina  aiuta a preservare e a ripristinare la motilità intestinale, contiene una buona quota di acido malico, una sostanza che favorisce la digestione e può vantare proprietà antinfiammatorie a carico di intestino e stomaco.

Fummo cacciati dal Paradiso Terrestre per una mela. E poi dicono che la frutta fa bene. (P.Caruso)

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi