Un viaggio estivo dovrebbe sempre rappresentare un piacere, sia per noi che per gli animali che abbiamo deciso di accogliere in casa: purtroppo in coincidenza con la bella stagione in Italia il tasso di abbandono di animali è davvero elevato, con una media di circa 130.000 casi ogni anno. Una vera e propria piaga che dimostra che non tutti sono pronti per godere della compagnia di un cane e di un gatto: perché un vero amante degli animali non li abbandona, ma li coinvolge progettando un viaggio estivo che possa consentire anche ai pet di svagarsi.

Certo, affrontare una vacanza con un animale può essere complicato ma, superate le difficoltà organizzative, si rivela un momento incredibilmente soddisfacente per entrambi. Vediamo dunque come organizzare un viaggio con un animale domestico, senza sacrificare le ferie o – peggio ancora – il cane.

Viaggiare con gli animali: attenzione ai regolamenti

Quando vi apprestate ad organizzare un viaggio estivo in compagnia del vostro cane o del vostro gatto, fate sempre attenzione ai regolamenti delle diverse compagnie aeree: non tutte sono felici di accogliere un animale, e non tutte lo consentono. Per questo motivo, informatevi sempre presso il sito web della compagnia o – meglio ancora – chiamate l’assistenza per ottenere informazioni più precise sui regolamenti interni riguardanti il trasporto aereo di animali da compagnia.

Cani, gatti e viaggi: mai sottovalutare i documenti

Un animale domestico, per poter viaggiare all’estero, deve possedere innanzitutto il passaporto europeo per gli animali: un documento che è possibile ottenere sottoponendo il cane o il gatto ad una visita specialistica, rivolgendosi successivamente all’ASL. Eppure, nel caso di viaggi in paesi extra-UE, i regolamenti potrebbero anche essere molto diversi: oltre alla registrazione dell’animale tramite chip (obbligatoria anche in Italia) e il passaporto, potrebbero essere richiesti anche altri documenti.

Per questo motivo, per evitare un processo lungo che richiede molte attenzioni ed energie, il consiglio è di rivolgervi ad una società specializzata nella spedizione di animali domestici: in questo modo saranno loro ad occuparsi della documentazione e del disbrigo delle pratiche doganali, oltre a garantire ai vostri pet un viaggio confortevole e persino una pensione, nel caso arrivaste in momenti diversi.

In vacanza con un animale: alcuni consigli utili

Dopo che avrete programmato attentamente il viaggio, e dopo aver deciso come affrontare il problema delle pratiche burocratiche e dei documenti, dovrete passare alla pianificazione delle attività che farete in vacanza: da questo punto di vista, non dimenticatevi mai che il vostro animale potrebbe non divertirsi svolgendo certe attività, oppure trovarle eccessivamente faticose o rischiose. In questo senso, assicuratevi sempre di programmare delle attività ricreative da fare insieme al cane: ad esempio le escursioni in montagna, o le passeggiate in riva al mare.

Inoltre, un ulteriore consiglio è di pianificare anche l’alloggio scegliendo un hotel che vi permetta di portare con voi l’animale, magari optando per una struttura vicina a centri realizzati appositamente per divertirvi in compagnia del vostro amico a quattro zampe. Infine non dimenticate mai di portare con voi il kit per il pronto soccorso e gli oggetti ed i giochini preferiti dal vostro cucciolo.

Print Friendly

A proposito dell'autore

Foto del profilo di Nicola D'Auria
direttore editoriale

Sono un appassionato della comunicazione e la seguo come il calcio.

Scrivi