“Memorie e Convivenze” di Antonio Carotenuto, un ponte tra Storia e Modernità agli Scavi di Ercolano

ERCOLANO – Un nuovo gioiello si aggiunge al patrimonio culturale degli Scavi Archeologici di Ercolano grazie all’opera “Memorie e Convivenze” realizzata dal noto pittore e scultore vesuviano Antonio Carotenuto. Commissionata dal Packard Humanities Institute che, da oltre vent’anni, sostiene la rinascita di Ercolano e delle zone limitrofe, l’opera celebra la fusione tra l’antico e il moderno.

“Memorie e Convivenze” di Antonio Carotenuto

L’opera si sviluppa attraverso la decorazione in rilievo di mattonelle di pietra lavica proveniente dall’Etna. Tali mattonelle sono state impiegate per rivestire la scalinata che collega Via Mare alla nuova piazza pubblica panoramica di Ercolano (16 gradini per un totale di 210 metri lineari di alzate).

Le decorazioni includono una greca a onda del mare e storici simboli scolpiti in rilievo  ispirati agli scavi archeologici della città.

Per la scelta dei motivi e dei simboli da includere, l’artista ha consultato i residenti di via Mare. Tale collaborazione ha permesso di incorporare elementi della vita quotidiana e delle esperienze personali degli abitanti, creando un’opera che riflette sia il passato antico che la realtà contemporanea.

Tra i simboli scelti il cuore, la coccinella e il Vesuvio che rappresentano rispettivamente l’amore, la fortuna e la forza della natura.

“Amuleti, simboli e icone di un’epoca passata pronti a viaggiare ancora oggi e domani”

Mi è venuta in mente l’immagine della lava che scende dal Vesuvio, riversandosi come un fiume in piena nel mare. Quest’onda distruttrice, ma allo stesso tempo rigeneratrice, trasporta con sé ciò che incontra, conservandolo nella memoria del tempo all’infinito. Così, ho raccolto piccoli frammenti della loro esistenza passata e li ho ridisegnati sopra un’onda che dal Vesuvio si spinge verso il mare. Amuleti, simboli e icone di un’epoca passata sono riemersi, pronti a viaggiare ancora oggi e domani” – ha raccontato l’artista all’ANSA.

Un ponte tra Passato e Presente

“Memorie e Convivenze” non è solo un’opera d’arte, ma un vero e proprio ponte tra l’antico e il moderno, tra la storia e la vita attuale della città di Ercolano. La sua realizzazione è un esempio luminoso di come l’arte possa unire e rafforzare una comunità, conservando la memoria del passato e guardando con altri occhi il futuro.

 

(in copertina: foto privata concessa dall’artista Antonio Caroenuto)

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Angri arriva un ex Juve Stabia

Angri è fatta per Selvaggio.Lo ha comunicato la società con una nota ufficiale 𝗨𝗡 𝗚𝗜𝗢𝗩𝗔𝗡𝗘 𝗘𝗦𝗣𝗘𝗥𝗧𝗢 𝗣𝗘𝗥 𝗜𝗟 𝗖𝗘𝗡𝗧𝗥𝗢𝗖𝗔𝗠𝗣𝗢 𝗔𝗡𝗚𝗥𝗘𝗦𝗘 | 𝗗𝗔𝗟𝗟𝗔 𝗝𝗨𝗩𝗘 𝗦𝗧𝗔𝗕𝗜𝗔 𝗘𝗖𝗖𝗢...

Tragedia a Torre del Greco. Morto 17enne

La comunità di Torre del Greco scossa da una immane tragedia. Il corpo senza vita di un 17enne é stato rinvenuto nelle acque del mare della Litoranea

Angri un nuovo giocatore in arrivo

Angri la società annuncia un nuovo colpo di calciomercato 𝗠𝗔𝗥𝗖𝗢 𝗦𝗘𝗣𝗘 | 𝗡𝗨𝗢𝗩𝗢 𝗨𝗡𝗗𝗘𝗥 𝗗𝗜 𝗖𝗘𝗡𝗧𝗥𝗢𝗖𝗔𝗠𝗣𝗢 Quindici presenze nella Primavera 2 della Salernitana, 16 presenze nell’Under...

Pompei è fatta per Bernardini

Pompei arriva il nuovo centrocampista classe 1998. Lo ha comunicato la società con una nota ufficiale. Mariano Bernardini è del Pompei FC Pompei rende noto il...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA