“Sto prendendo una pausa dalle riprese per dirvi il modo migliore per vedere a casa Mission: Impossible Fallout o qualsiasi film che ami”

Il motion smoothing è una piaga dell’intrattenimento domestico e Tom Cruise sta facendo la sua parte per scatenare una guerra contro di esso con il rilascio di DVD e Blu-ray di Mission: Impossible Fallout, insieme al regista del film, Chris McQuarrie. In un breve annuncio di servizio pubblico,  la coppia spiega di più sul livellamento del movimento e cosa ancora più importante su come evitarlo.

Cruise e McQuarrie – riuniti sul set di Top Gun: Maverick – sono apparsi in un video di 90 secondi per attirare l’attenzione sul livellamento del movimento, noto più tecnicamente come interpolazione o motion smoothing . L’interpolazione video è un’impostazione di fabbrica su un gran numero di televisori progettati per ridurre l’effetto movimento quando si guardano cose come gli sport, ma tende a dare a tutto il resto un effetto “soap opera”, rompendo l’immersione dell’esperienza cinematografica. Il motion smoothing  prevede la creazione di fotogrammi artificiali inseriti strategicamente tra fotogrammi reali per rendere l’animazione più fluida e contrastare l’effetto movimento. Funziona bene su alcuni contenuti, ma può rovinare totalmente l’effetto di pellicole a 24 fps come i film di Hollywood.

Cruise riconosce nel video che “lo sfortunato effetto collaterale della tecnologia di smoothing del movimento è che sembra che i film siano stati girati su video ad alta velocità piuttosto che su pellicola”.

L’attore di top gun avvia il video con un sorriso, ma a volte diventa piuttosto serio. Basta ascoltare l’indignazione nella sua voce quando dice “La maggior parte dei televisori ad alta definizione ha questa funzione già attiva , per impostazione predefinita” e si lamenta di come i produttori offuschino i metodi per disabilitarlo.

McQuarrie nell’intervista definisce lo smoothing come tecnologia del passato; insieme a lui anche altri registi come Johnson e Christopher Nolan sono tra coloro che hanno espresso le loro preoccupazioni in una lettera inviata ai produttori televisivi attraverso la Directors Guild of America che chiede determinate impostazioni per garantire che la qualità del film rimanga di prim’ordine quando i clienti acquistano i set dvd e bluray. “Molti di noi hanno visto il proprio lavoro apparire sugli schermi televisivi in ​​modo diverso dal modo in cui è stato effettivamente girato”, si legge nella lettera. “I televisori moderni hanno straordinarie capacità tecniche ed è importante sfruttare queste nuove tecnologie per garantire che lo spettatore domestico veda il nostro lavoro presentato il più vicino possibile alle nostre intenzioni creative originali”.

A quanto pare, i produttori di TV sono pronti ad ascoltare i registi ma nel frattempo, Cruise e McQuarrie sono in una crociata per attirare l’attenzione sulla questione visto l’imminente rilascio del film Mission: Impossible Fallout

null

Print Friendly, PDF & Email