Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail

Il fior di latte è il formaggio più consumato in Italia, ma quanto ne sapete a riguardo? Ecco quello che c’è da sapere sulle mozzarelle, quelle dette fior di latte o vaccina, quelle di bufale, quelle buone da mangiare o per cucinare

Mozzarella, storia e folklore del fiordilatte

Vi siete mai chiesti quali sia la vera storia della mozzarella fior di latte? Erroneamente tutti pensano che la sua origine risalga nei territori campani, probabilmente per la larga diffusione della mozzarella di bufala in questa regionein realtà questo non è vero.

“Il fior di latte o semplicemente mozzarella o mozzarella di latte vaccino è un formaggio fresco, o latticinio, di  latte intero vaccino a pasta filata, ricavato con una tecnica quasi identica a quella della mozzarella di bufala campana, con la quale non deve essere confusa. È prodotto in tutta Italia e da secoli al Centro e al Sud; alcuni studiosi ritengono sia originario della Campania.”

Le sue origini in ogni caso sono molto antiche e vanno collocate fra la Puglia e la Campania; resta ancora controversa la questione sul vero primato dell’origine.

Il primo documento  in cui compare il termine mozzarella, risale al XII secolo e testimonia che i Benedettini di Capua usavano offrire questo formaggio, definito mozza provatura, per antica tradizione.  Ciò denota il fatto che la mozzarella abbia origini ancora più antiche del XII secolo. Infatti i Benedettini si trasferirono in queste zone nell’ 811, costretti a scappare da San Vincenzo al Volturno in seguito alla sconfitta del duca di Benevento, loro protettore.

Sono quindi i Benedettini ad esportare la mozzarella in territorio campano, in realtà la sua preparazione era già diffusa in Molise, regione in cui non a caso, oggi è presente la più alta distribuzione di latte di vaccino.

Differenze tra mozzarelle di bufala e mozzarelle fior di latte

A differenza della mozzarella di bufala, quella di vaccino è fatto da latte di vaccino intero, ed è un formaggio a pasta filata che viene erroneamente identificato con la mozzarella. In realtà la vera mozzarella è quella creata con il latte di bufala, sebbene il fiordilatte sia un prodotto di assoluta tipicità ed è parte integrante della tradizione casearia del Mezzogiorno.

In effetti l’unica reale differenza tra la mozzarella di bufala e quella fior di latte sta nell’uso di latte diverso. Il fiordilatte è infatti una mozzarella STG (specialità tradizionale garantita), realizzata allo stesso modo della mozzarella tradizionale. 

Le varie tipologie di fior di latte e come riconoscerli

Dopo che i produttori campani hanno ingaggiato una vera e propria battaglia contro qualsiasi tipo di mozzarella che non fosse quella di bufala, oggi esistono varie tipologie di questo formaggio:

  • mozzarella di bufala campana: è quella che possiede la qualifica europea DOP, è fatta esclusivamente con latte di bufala proveniente dalle regioni campane e del basso Lazio ed è possibile riconoscerla dalla tipica etichetta con la testa di bufala.
  • mozzarella di latte di bufala: viene prodotta con latte di bufala non proveniente dalla Campania o dalle zone del basso Lazio.
  • fior di latte tradizionale: ha ricevuto l’attestato di specificità dall’Unione europea di “Specialità tradizionale garantita” ed è fatta esclusivamente con latte di vacca.

mozzarella fiordilatte

Le diverse forme della mozzarella fior di latte

Per gli amanti di questo prodotto, è possibile trovarla in diverse forme e gustarne il sapore giocando con molteplici ricette. Si tratta infatti di un elemento base fondamentale di diversi piatti ed è possibile trovare qui tante idee per deliziare il vostro palato.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi