Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Star Wars 7 – Il Risveglio della Forza ha dominato la vetta del box office americano

Con 88,3 milioni di dollari di incassi, la pellicola di J.J. Abrams  ha riscosso per tre settimane di fila, fino al weekend di capodanno, un successo di dimensioni stellari.

Il film, con distribuzione firmata Disney, è diventato un’ ossessione nel web, argomento fertile per l’ironia di milioni di ragazzi che hanno creato attorno ai suoi personaggi battute e vignette ironiche su tutti i social network. Ci sono poi gli affezionati alla saga, che sono andati al cinema con la speranza di vedere un sequel all’altezza dei film pregressi.

Nel setting del film, ci troviamo a diversi decenni dallo storico finale degli anni ‘70, con la morte del tenebroso Dart Vader, e ritroviamo un Harrison Ford nei panni di Han Solo, che -seppur affascinante- fa notare, riproposto nel medesimo contesto, che gli anni sono passati, insieme alla sua storica compagna Leia Organa, sempre interpretata dalla storica Carrie Fisher. La storia propone l’esordio di un nuovo cattivo, aspirante successore di Dart Vader e figlio di Han Solo e Leia, interpretato da Adam Driver. Nuova adepta Jedi è Rey, interpretata dall’attrice britannica Daisy Ridley, coinvolta nella disperata ricerca di Luke Skywalker (sempre interpretato da Mark Hamill, e anche per lui gli anni sembrano passati), scomparso da circa trent’anni anni, dopo la famosa battaglia di Endor.

Nonostante i diversi commenti che spopolano sul web, circa l’adeguatezza o meno di questa sceneggiatura alle saghe pregresse, il consenso generale del pubblico, misurato in incassi e popolarità, sembra confermare il successo di J.J.Abrams e apre un nuovo capitolo di guerre stellari, mettendo nuove stelle del cinema in pista, e incuriosendo i più circa l’evoluzione di questi nuovi personaggi.

Tutto sembra ruotare attorno ad una domanda: la discendenza sarà all’altezza dei predecessori? Ai posteri l’ardua sentenza. Il botteghino, invece, si è già espresso.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi

Paperblog