Categorie
Editoriale Calcio Champions League

Champions League: Il dono offerto agli Dei del calcio

FacebookTwitterWhatsAppLinkedInMessengerTelegramShare

Champions League: Il dono offerto agli Dei del calcio

Champions League: Molto probabilmente Manchester City- Real Madrid, terminata 4-3, un domani sarà ricordata come la partita. Una delle sfide più belle della storia di questa competizione. Un privilegio aver visto questo meraviglioso spettacolo, un dono all’Olimpo del mondo del calcio.

La semifinale di Champions League vista al City of Manchester ha fatto brillare gli occhi a tutti gli appassionati di calcio. Una partita che meriterebbe di essere rivista ed è stato triste quando il direttore di gara ha fatto calare il sipario con il triplice fischio. Il discorso qualificazione è ancora aperto ad ogni scenario e questo fattore va ancora una volta ad aumentare le tante attese della vigilia. Sette goal, qualche errore dei difensori, assit geniali, errori sotto porta ed anche qualche eurogoal.

Pregiato il colpo di testa di De Bruyne, delizioso il “Cucchiaio” di Benzema, pazzesco la fuga verso la porta di Vinicius. In tutto questo mettiamoci anche che si è vista una gara corretta. Merito a Guardiola ma grosso merito anche ad Ancelotti. Certo che il City un pochino le mani le avrà mangiate. Nemmeno il tempo di mettersi comodi che i padroni di casa conducevano già per 2-0. Le occasioni per il tris ci sarebbero state pure ma in una partita a prescindere che sia Champions oppure una gara da torneo estivo non puoi graziare il Real. Infatti sua maestà Benzema riapriva la sfida offrendo nuova energia ai compagni. I Blancos si confermano in salute quando devono registare il nuovo sorpasso ed allungo dei Citizens, una mazzata che avrebbe steso qualsiasi squadra ma non quella di Carlo Ancelotti che grazie al suo bomber Francese con un cucchiaio delizioso rimanda il verdetto finale al Santiago Bernabéu. E’ stata una notte di grande spettacolo, un inno al calcio ed un grazie ai calciatori per lo spettacolo che hanno saputo regalare.

Leggi anche la Cronaca della partita

Foto Wikipedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *