Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Dopo 12 anni gli articoli 31 sono tornati live, e questa volta sono saliti sul palco presso l’Arena Del Mare di Genova con la loro musica.

Un urlo per l’Articolo 31, gli applausi a tempo scandiscono il ritorno sul palco di J Ax e Dj Jad, “ancora insieme” nell’estate del 2019 come nel 1996. Dodicimila persone sono accorse a Rock in Roma all’Ippodromo delle Capannelle a ballare i ritmi trascinanti di J Ax: chi è venuto per i ritornelli pop dei primi anni 2000, chi per ascoltare dal vivo “Ostia Lido” (e in prima fila ci sono Debora e Romina, si, proprio quelle del “calippo e la biretta” ), chi ha tanta nostalgia degli anni Novanta e non vede l’ora di scatenarsi sulle note di “Ohi Maria”. J Ax li accontenta tutti con un concerto diviso in due che ripercorre, in due ore e qualcosa in più, praticamente tutta la sua carriera: prima i brani da solista, da Deca Dance a Vorrei ma non posto e Senza Pagare, poi la reunion con l’amico Jad per le intramontabili Domani o Funkytarro.

 

Un viaggio indietro nel tempo.

Lo show di J-Ax + Articolo 31 è stato un viaggio indietro nel tempo, più precisamente agli anni ’90.

Chi non ha mai canticchiato sotto la doccia brani come L’italiano medioLa mia ragazza menaTranqui Funky Ohi Maria? Canzoni che hanno scalato le classifiche italiane e che hanno sicuramente lasciato un segno indelebile nella storia dell’ hip-hop made in Italy. 

Gli Articolo 31 nascono nel 1990, fondati da

J-Ax e Dj Jad. Nel 2006 il fortunato sodalizio si scioglie e J-Ax intraprende una brillante carriera solista. Diventa anche un noto volto televisivo in programmi come “The Voice of Italy” e “Amici”, dove ricopre il ruolo di coach. Nel 2017 scrive insieme a Fedez l’album Comunisti col Rolex, certificato triplo disco di platino.

Anche DJ Jad, intraprende la carriera solista, fonda una sua etichetta discografica “La Sartoria Record” e lancia il progetto “Salviamo il vinile”, con l’obiettivo principale di sensibilizzare il pubblico sull’estinzione del disco come vero e proprio oggetto materiale.

Un ritmo forsennato, dove si mischia rap, hip hop e rock alle basi «smanettate» dai dj, di fronte ad una platea scatenata, e il pubblico partecipa, si lascia coinvolgere nelle danze e nei cori, risponde ad ogni richiamo con grandissima energia, salutando con urla ed applausi ogni brano del gruppo.

Un gradito ritorno.

Un gradito ritorno dopo 12 anni di separazione anticipato dallo stesso J-Ax con un post condiviso sulle sue pagine social. Una voglia di riprovarci, nata dopo le dieci date sold-out al Fabrique di Milano dove il cantante ha festeggiato i suoi venticinque anni di carriera ed ha coinvolto molti amici artisti, tra i quali proprio Dj Jad, l’altra metà degli Articolo 31. Una bella notizia dunque per i funkytarri di tutta Italia e per i nostalgici degli spaghetti funk.

 

 

“A grande richiesta, abbiamo deciso di continuare la festa iniziata al Fabrique e di portarla, così, nei più importanti festival italiani. Salteremo, e ci emozioneremo ancora una volta, festeggiando gli Articolo 31. E ora non avrete più scuse per dire di non esserci stati”.

Patrizia Gallina

(Foto di Marcello Orselli)

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi