Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Continua, ancora per tutto il mese di novembre e dicembre, la saga di eventi culturali legati all’iniziativa “ Torino Incontra Berlino ”, seconda tappa del progetto “ Torino incontra ”, che ha avuto come soggetto nel 2015 l’integrazione della città piemontese con la capitale europea Berlino, attraverso una serie di eventi culturali che hanno promosso l’arte e la letteratura

Ancora aperta al pubblico questa settimana la mostra della giovane pittrice Anna Capolupo, nello spazio espositivo di via Eusebio Bava 8/a a Torino. La mostra è ospitata dalla Burning Giraffe Art Gallery e si intitola “BerlinoNowhere. Inconscio metropolitano vol. 2”.

L’artista ha rappresentato i luoghi di Berlino come “non-luoghi” della memoria, ritraendo spazi della periferia berlinese “ricostruiti grazie all’ausilio fallibile della facoltà mnemonica”, utilizzando carta grezza e ruvida come supporto alle stratificazioni di colori acrilici, pastelli, tempere e grafite.

All’ingresso del locale, posti su un piedistallo, stanno delle brochure che spiegano il senso delle opere ed illustrano la carriera della giovane artista, che è solo una delle personalità della nuova generazione di giovani artisti europei che hanno preso parte e prenderanno parte ancora per tutto il prossimo mese a questo progetto di integrazione culturale tra la città di Torino e le capitali europee. Lo scorso anno la protagonista è stata la Francia, quest’anno la Germania e la sua Berlino.

Con un’impronta realista ed espressionista, Anna Capolupo ha ritratto la capitale europea in ben 17 opere; la mostra sarà aperta al pubblico fino al 28 novembre 2015, con ingresso assolutamente gratuito, in linea di pensiero, forse, con il motto art pour art per quanto riguarda il rendiconto dell’espressione artistica.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi