CHIRURGIA BARIATRICA: IVIV – EDIZIONE giornata nazionale del “Fiocchetto Verde”

Una giornata dedicata all’informazione sulla chirurgia bariatrica organizzata da: CHIRURGIA OBESITA’, Associazione “ONS onlus” ed Associazione “Adaoba da bruco a farfalla”.
La giornata del fiocchetto verde è stata riconosciuta dalla SICOB (Società Italiana Chirurgia dell’Obesità), e non è solo una giornata dedicata alla sensibilizzazione sulla chirurgia grave dell’obesità ma costituisce uno spazio in cui Medici e pazienti si incontrano in un momento di intensa condivisione, che si terrà in tutta Italia il 15 Aprile.

L’incontro è previsto in Lombardia, Piemonte, Campania, Lazio, Basilicata, Sardegna, Lazio, Toscana, Emilia -Romagna, Puglia, Trentino Alto Adige, Sicilia.
In Campania l’associazione ONS nella figura del Presidente il Sig. Giorgio Garofalo ha invitato numerosi professionisti provenienti da varie equipe multidisciplinari in territorio campano che trattano la chirurgia bariatrica pronti a dare il loro supporto, e appoggio. Un incontro di “vicinanza”, dimostrazione di grande empatia verso pazienti che si sono incamminati in questo viaggio di rinascita spesso difficile ma possibile.
L’OMS (Organizzazione mondiale della sanità) ha definito l’obesità uno dei principali problemi di salute pubblica nel mondo. Si rileva di primaria importanza oggi trattare in maniera efficace questa patologia in quanto è in fase crescente e provoca conseguenze devastanti.
Esistono in Campania varie equipe multidisciplinari che trattano questo tipo di paziente in quanto l’approccio più idoneo per la buona riuscita dell’intervento a lungo termine è proprio un approccio dove molteplici figure di professionisti accompagnano il paziente in questo percorso.
La decisione da parte di un paziente obeso di sottoporsi ad un intervento bariatrico deve essere ben ponderata e valutata attentamente.

Le linee guida nazionali ed internazionali richiedono, ad ogni paziente che decide di sottoporsi ad un intervento di chirurgia bariatrica, oltre ad altri accertamenti pre-operatori, una valutazione delle condizioni psichiche ed emotive del candidato, svolta da un professionista della salute mentale.
La valutazione psicodiagnostica ha degli obiettivi precisi: quello di valutare l’esistenza di stati psicopatologici che rappresentano delle controindicazioni alla chirurgia bariatrica e la motivazione al cambiamento.
Gli strumenti con cui si realizza la valutazione psicologica per la chirurgia bariatrica sono il colloquio clinico e i test psicodiagnostici.
Obiettivo del colloquio è quella di indagare, oltre alla motivazione di base, anche eventuali aree psicologiche di fragilità o elementi di rischio e fornire la base per la programmazione di trattamenti mirati pre e post-operatori volti a migliorare l’esito dell’intervento e la qualità della vita del paziente anche nel lungo periodo.
La valutazione Psicodiagnostica pre-operatoria si pone quindi non solo come momento diagnostico, ma come primo momento per la creazione di una relazione terapeutica duratura finalizzata alla “presa in carico” multidisciplinare a lungo termine del paziente bariatrico.
La relazione psicodiagnostica è parte integrante del lavoro del team multidisciplinare, ed è inserita nella cartella clinica. Dopo il colloquio la psicologa stila una relazione in cui si attesta l’idoneità o la non idoneità all’intervento con le relative motivazioni. Nel caso in cui non sussistano alcune controindicazioni di ordine psichiatrico, il paziente continuerà il suo iter bariatrico. Viceversa o verrà escluso oppure gli verrà offerta la possibilità di fare un percorso di natura psicologica attraverso un ciclo di colloqui con lo psicoterapeuta. ospedaliera .
Di fondamentale importanza nel percorso post-bariatrico sono gli incontri di follow-up . La capacità di aderire alle prescrizioni e di partecipare ad un prolungato protocollo di follow-up infatti risultano di fondamentale importanza per la buona riuscita di questo percorso e per il mantenimento a lungo termini dei risultati ottenuti.
Una riabilitazione bariatrica di tipo comportamentale, associata ai follow-up chirurgici convenzionali (medico-chirurgici e dietetico) e la partecipazione a gruppi di sostegno può aiutare i pazienti a superare le difficoltà di tale percorso e regolare un cambiamento dello stile di vita.
Dall’obesità si guarisce, con un percorso mirato, una motivazione alta , affidarsi ad un’equipe specializzata e crederci, crederci fortemente!

Elenco degli ospiti al fiocchetto verde della Campania sono:

L’Onorevole Mario Casillo Consigliere della regione Campania.
Prof. Cristiano Giardiello Chirurgo Bariatrico.
Prof. Luigi Angrisani Chirurgo Bariatrico .
Alessandro Borrelli Chirurgo Bariatrico .
Antonio Iodice Chirurgo Plastico
Ivan La rusca Chirurgo Plastico
Feliciano Ciccarelli Chirurgo Plastico
Prof. Fausta Micanti Psichiatra DCA
Dr.Giuseppe Francesco Biondo
Dr. Caemen Giusy Imbriani
Rita Schiano Dietista
Mia Silvestri Dietista
Gianfranco Serino Dietista
Filomena Cesaro Psicologa, Psicoterapeuta
Ornella De Rosa Psicologa
Mara Lionetti Psicologa, Psicoterapeuta
Angela Pagliaro Psicologa
Grazia Galdiero Psicologa
Alessandra Totaro Psicologa
Anna Muscatello Strumentista Sala Operatoria
Mariarosaria Di Matteo Capo Sala Infermiera
Fabio Roseto Capo Sala operatoria                                                                   Antonella Matacena OSS


 

Print Friendly, PDF & Email