La cartomanzia è un fenomeno sociale che genera non poche contraddizioni. Da un lato, infatti, essa è ritenuta dai più come una pratica non veritiera e di nessuna validità, ma dall’altro è ritenuta avvolta da un alone di fascino e mistero, che spinge proprio i suoi detrattori più scettici a rivolgersi ad una cartomante. Parte delle pratiche di divinazione, la cartomanzia nasce in epoca lontanissima. Sino all’800 è ritenuta una pratica dalla validità incontrovertibile ma a partire dal XX secolo retrocede a menzogna se non innocuo gioco. Tant’è che oggi, chi si approccia per la priva volta a questa pratica lo fa con una buona dose di scetticismo: esso decade ogni volta che la cartomante riesce a svelare doti, eventi e problematiche reali e vissute.

In Italia, i quesiti che vengono maggiormente portati all’attenzione di una cartomante ruotano intorno all’amore. Tradimenti e situazione futura dell’amore sono gli argomenti sui quali l’italiano medio vuole chiarezza. Denaro e lavoro, in percentuale statistica passano nettamente in secondo piano. In realtà, quando si richiede un consulto di divinazione la cartomante svela i dettagli che ruotano intorno ai temi di Lavoro, Amore e Denaro e della loro situazione nel passato, nel presente e nel futuro.

Negli ultimi anni si assiste ad una ripresa della cartomanzia: un numero sempre maggiore di uomini e donne si rivolgono alla divinazione per conoscere i dettagli del presente e del futuro e sono pronti a chiedere consiglio alle carte. Questa ritrovata convinzione è legata soprattutto al fatto che chi si rivolge ad una cartomante lo fa in completo anonimato. È proprio in virtù dell’opportunità di poter esporre in maniera libera i propri segreti e problemi, a qualcuno che è al di fuori della propria cerchia, che i cartomanti e la cartomanzia hanno acquistato un posto di rilievo.

L’anonimato risulta essere l’elemento chiave della spinta ritrovata della cartomanzia telefonica. Non conoscere fisicamente il cartomante e ottenere consigli in momenti più o meno burrascosi della propria vita, con la certezza che l’operatore esoterico non potrà comunicare a nessuno l’argomento della seduta è certamente uno degli aspetti chiave del successo della divinazione. Inoltre, le sedute di cartomanzia al telefono sono spesso molto vantaggiose dal punto di vista economico: un punto sicuramente a favore della pratica. Riguardo ai risultati, poi, il cliente li valuterà a seduta conclusa.

Non mancano, infatti, nella cartomanzia i ciarlatani. Tanti sono quelli che si improvvisano operatori esoterici ma la loro attività viene presto smascherata dall’insussistenza dei risultati. Chi pratica la divinazione ha anzitutto un dono, oltre ad avere alle sue spalle anni di allenamento e un bagaglio esperienziale importante. Per riconoscere una cartomante qualificata basta comunque poco: solitamente sono quelle operatrici o quegli operatori che stupiscono per la loro capacità di leggere dentro, di cogliere eventi del passato e del presente, e di annunciare il futuro in maniera precisa e veritiera.

Come abbiamo potuto appurare, quindi, la cartomanzia è un fenomeno sociale ambiguo. In essa si incontrano spesso mondi paralleli, che sembrano lontani fra loro. Alla cartomanzia si rivolgono gli scettici e i suoi più grandi detrattori, per poi osannarla o deriderla a seconda del risultato ottenuto.

Print Friendly, PDF & Email