Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Calciomercato Roma. Pallotta: “Garcia? Non decido in base a una partita”

 “È una sciocchezza, io ieri ero a Boston”.

James Pallotta, liquida così il “giallo della fantomatica cena con Mourinho” che si è diffuso nelle ultime ore tra Roma, Londra e gli States.
Da Trigoria continuano ad arrivare smentite (“è cabaret”, lo definiscono i dirigenti giallorossi), poi ci pensa direttamente Pallotta a chiudere la questione. Le parole del presidente sembrano non lasciare spazio a dubbi, almeno per il momento.

Il presidente della Roma ha rilasciato delle dichiarazioni alla stampa, in cui parla del futuro dell’attuale allenatore giallorosso Rudi Garcia, al centro delle polemiche dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia: Spero che la Roma vinca contro il Genoa, ma qualunque decisione che io prenda o debba prendere su qualsiasi cosa, non potrà mai basarsi solo sul risultato di una singola partita”. A Trigoria in queste ore si sta lavorando per sciogliere una questione molto intricata, Mourinho è solo l’ultimo allenatore di una rosa di tecnici venuti alle cronache per succedere al francese.

Sembra allora che al momento la panchina romana, per il francese sia ben salda, ma nel caso dovessero esserci cambi di direzione, la rosa di allenatori svincolati e realmente contrattabili e contrattabili e molto ristretta, e alla fine un solo nome spunta; quello di Marcello Lippi, ct che nel 2006 conquisto la vetta del mondo, in germania, con la nazionale italiana. Infatti, sembra proprio Lippi il giusto candidato, per conoscenza del calcio italiano in particolare, ma soprattutto per la questione economica, avendo l’italiano una richiesta poco onerosa per le casse giallo rosse

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi