Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail

Importantissimi tre punti per i canarini che escono dalla zona play-out. Adesso ci vuole continuità.

 

Nel tardo pomeriggio è andato in scena al Braglia di Modena la sfida, dal sapore di spareggio per non retrocedere, tra il Modena di Crespo e il Livorno di Panucci. Una sfida finita 1-0 per i canarini che pur soffrendo, soprattutto nel finale, sono riusciti a portare a casa i 3 punti d’importanza vitale.

Nei primi minuti della gara si scorge immediatamente che ci sarà equilibrio tra le due formazioni e la tensione di questa partita si nota anche nei diversi errori d’impostazione d’entrambe le squadre.

La scintilla che accenderà il match e lo deciderà di conseguenza, è il gol del solito Luppi che col suo settimo sigillo stagionale si conferma il trascinatore del Modena e uomo chiave in questa fase di stagione molto importante.

Il gol al 22′ del primo tempo è frutto di uno schema eseguito perfettamente dagli emiliani e finalizzato dallo stesso Luppi con la collaborazione di Pinsoglio (uno dei tanti ex della sfida) che respinge sui piedi dell’attaccante una conclusione di Rubin e per il ”Lupo” è un gioco da ragazzi sbloccare la sfida.

Il primo tempo si conclude con un predominio territoriale dei gialli anche se a parte la conclusione di Crecco fuori dallo specchio e qualche guizzo del solito Luppi, non accade un granché.

Il secondo tempo inizia con dei ritmi estremamente bassi e il Modena non approfitta per scoccare il colpo decisivo che chiuderebbe la partita. Così facendo facilita un Livorno inevitabilmente più sbilanciato e a volte disordinato nella manovra ma che con i cambi effettuati da Panucci si rende più intraprendente e alla fine molto pericoloso. Il Modena abbassando troppo il baricentro e con un Crespo troppo titubante sui cambi (come al solito) a concesso campo al Livorno che pur non creando tanto si rende pericoloso negl’ultimi minuti, prima con il colpo di testa di Fedato e poi il palo colpito da Cazzola a 5 minuti dalla fine che sta facendo ancora imprecare i pochi tifosi del Livorno giunti nella città emiliana. Pochi minuti dopo un traversone sbagliato colpisce la traversa ed il Modena è costretto a difendere con le unghie il prezioso vantaggio. Dopo 6′ minuti di recupero e diversi palloni mandati in mezzo l’area del Modena la partita si conclude con la gioia dei tifosi gialloblù che possono finalmente festeggiare una vittoria tanto sudata quanto importante ai fini della classifica.

Per il Livorno adesso la classifica si fa veramente in salita, aspettando l’esito di Cesena-Salernitana di domani, gli amaranto si trovano quart’ultimi da soli a 32 punti. La classifica di Serie B soprattutto nelle parti basse è cortissima ma se la squadra di Panucci si vuole salvare dovrà mostrare più carattere e più continuità nel gioco.

Il Modena come al solito double face si conferma un ottima squadra in casa, pur avendo sofferto più del dovuto contro questo Livorno. Se riuscisse ad avere più continuità anche in trasferta potrebbe salvarsi senza troppi patemi.

Il migliore del Modena: Luppi, oltre al gol esegue una prova di corsa e sacrificio

Il peggiore del Modena: Stanco, peggiore prestazione stagionale, non incide nè in avanti nè in ripiegamento

Il migliore del Livorno: Cazzola, oltre al palo clamoroso e un assist per Fedato è l’uomo che cerca di dare la scossa al Livorno.

Il peggiore del Livorno: Pinsoglio, la respinta corta sul gol di Luppi è decisiva per la sconfitta.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi