" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Era una partita da vincere e il Cagliari ha perfettamente svolto il titolo del tema: Vittoria.

Nonostante un’altro arbitraggio pessimo, oggi Massa di Imperia.

La rete annullata era effettivamente irregolare, ma tan’è che col fantastico VAR al Cagliari è stata convalidata la rete subita realizzata irregolarmente dell’Olimpico di Roma coi giallorossi, la rete irregolare della Juventus a Cagliari, la rete irregolare del Milan sempre alla Sardegna Arena, per cui, VAR o non VAR gli arbitri decidono quello che vogliono loro, sempre, comunque e a prescindere.

Con una rete per tempo, Cigarini e Sau, i cagliaritani hanno superato i ferraresi con il medesimo risultato del Girone di Andata con una partita non trascendentale, ma quello che occorreva erano solo ed esclusivamente i 3 (tre) punti e tenere gli ospiti a distanza in classifica. L’avversario ha fatto quello che ha potuto, un pò troppo poco credo dirà Semplici, il mister della Spal? A rischio la sua panchina ? Edoardo Reja da Gorizia sembrerebbe essere in preallarme se nelle prossime due-tre partite, peraltro difficili, non ci sarà un cambio di rotta.  Milan e Crotone in casa, Napoli in trasferta. E meno male che la scorsa settimana è passata l’Internazionale di Milano al Mazza di Ferrara a lasciare gentilmente 1 (un) punticino! Forse l’esonero di Semplici andrebbe fatto oggi per dare una scossa alla squadra ma cacciare l’uomo che dopo 49 anni ha riportato il calcio che conta a Ferrara è difficile. Certe decisioni impopolari devono essere prese. Sarebbe più opportuno salvare Semplici o la Serie A per l’anno prossimo? (Domanda retorica!).

Gli ospiti non hanno mai messo in difficoltà il portiere Cragno, nemmeno una parata per il ragazzo di Fiesole e per una difesa incentrata sul neo acquisto (prestito secco con la Roma) di Castan. Si è visto abbastanza in difficoltà Andreolli (perchè preferirlo a Romagna? infortunato l’ex Juve?).

Barella, il gioiellino tanto desiderato da Club di tutta Europa, ha beccato, al rientro, assieme a Joao Pedro un cartellino giallo; troppo nervoso il “cucciolo” che mercoledì compirà 21 anni, forse, si sente troppo sicuro di se in certe circostanze. Nello specifico, in occasione dell’ammonizione odierna, dalla Tribuna è sembrato che l’arbitro non l’avesse ammonito per il fallo ma per le proteste. Troppo spesso il ragazzo cade nella melensa e malsana idea di avere fatto giusto quando, spesso, non è vero. Dovrebbe imparare a stare zitto e a far risparmiare agli arbitri i cartellini, sebbene Massa di Imperia anche oggi sia stato pessimo nella gestione delle ammonizione che, alla fine della giostra, è finita 5 a 2 pr il Cagliari!

 

Cagliari (3-5-2): Cragno; Andreolli, Ceppitelli, Castan; Faragò, Barella (88′ Dessena), Cigarini, Joao Pedro (81′ Ionita); Padoin; Farias (74′ Sau), Pavoletti. All.: Diego Lopez

Spal (3-5-2): Meret; Cionek, Vicari (82′ Schiattarella), Felipe; Lazzari, Kurtic, Viviani (67′ Paloschi), Grassi, Mattiello (59′ Costa); Antenucci, Floccari. All.: Semplici

Arbitro: Massa

Marcatori: 34′ Cigarini, 77′ Sau (C)

Ammoniti: Cigarini, Barella, Joao Pedro, Sau, Castan (C) Vicari, Mattiello (S)

Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
" "