Register
A password will be e-mailed to you.

Dopo la fine della partita tra Trapani-Viterbese, valevole per la semifinale di ritorno di Coppa Italia Serie C, ci sono state le dichiarazioni post partita. A presentarsi in sala stampa sono stati l’allenatore della Viterbese Antonio Calabro e l’allenatore del Trapani, Vincenzo Italiano. Ecco cosa hanno detto.

LE PAROLE DI CALABRO DOPO TRAPANI-VITERBESE

“A quella partita di campionato eravamo arrivati molto stanchi, oggi è stato molto diverso perché avevamo riposato domenica. Purtroppo noi non eravamo come tutte le altre squadre. Pur partendo bene, avevamo preso gol e ciò ci ha motivato vincendo la gara. Partita importante vinta, in maniera intelligente sfruttando l’energia degli avversari. Ci sono delle risorse che puntiamo di recuperare nel breve tempo possibile. Tanti giocatori stanno avendo degli acciacchi e li stiamo recuperando. La Finale? Dobbiamo riuscire a vincerla e fare come l’Alessandria. Possiamo sfruttare questa cosa per iniziare molto dopo i playoff e, io ho bisogno di ritrovare la squadra e preparare i playoff in maniera tranquilla. Trapani? Non è distratto, ha dovuto tenere l’energie fisiche vista la partita di domenica a Castellammare. Hanno giocato molto sul possesso palla e noi ne abbiamo approfittato”.

LE PAROLE DI ITALIANO

” Ha influito la gara di domenica? Non ha influito niente, ce la siamo giocata. È stato un premio arrivare a questo scontro diretto in massa. I ragazzi erano un po’ in palla, bravi gli altri ad approfittarne. Volevo arrivare in finale, mi dispiace tantissimo ci riproverò il prossimo anno. Assenze? Non solo il Trapani va in difficoltà anche gli altri. Erano riusciti a portarsi in vantaggio ma la Viterbese era più in forma. Se manca la serenità dopo le 4 sconfitte? No assolutamente no. Anche perché in quattro partite due sono di campionato e due di Coppa e quindi cambiano le cose. Possiamo tornare a essere quelli di un tempo. Evacuo? Ho dovuto dare respiro a un ragazzo di 36 anni, ci sono dei doppi impegni e abbiamo dovuto salvaguardare qualcuno e quindi anche lui. Pagliarulo? Si sente tantissimo la sua mancanza. Cercherò di mettere Taugourdeau in difesa e dovrà avere la stessa forza di Luca. Ultime quattro partite? Dobbiamo ritrovare il Trapani affamato, un Trapani che combatte e voglio vedere quel Trapani di cui sono abituati i tifosi. Eravamo convinti di dare fastidio, evidentemente non è stato così e dobbiamo ritornare a essere quelli di prima. Scognamillo? È stata una sostituzione forzata””.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi