Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Dopo un primo tempo con le reti inviolate, accade tutto nella ripresa: Everton vs Crystal Palace è finita 3-1.

EVERTON VS CRYSTAL PALACE 3-1, LA CRONACA:

Ad inizio partita l’Everton soffre le ripartenze degli ospiti, che sfruttano le disattenzioni sulla fascia sinistra di Martina e di Mangala per creare pericoli dalle parti di Pickford. Il portiere inglese deve esibirsi in una grande parata già dopo 14 minuti, mandando in corner un pericoloso tiro dal limite di Milivojevic.
Col passare dei minuti l’Everton comincia a prendere possesso del terreno di gioco ed al 28° arriva la prima vera palla-gol, con un tiro dalla distanza di Gueye, che costringe Hennessey al miracolo.
I Toffees non si lasciano più sorprendere facilmente in difesa, così il Crystal Palace è costretto a restare basso, consentendo ai padroni di casa di avanzare e creare pericoli.
Sul finire del primo tempo da segnalare l’infortunio occorso al ginocchio di Mangala, costretto ad uscire dal campo (al suo posto Williams). L’entità verrà valutata nelle prossime ore, ma inizialmente è sembrata una forte distorsione.

Prima dell’inizio della ripresa ingresso di Kenny al posto di Coleman, forse leggermente acciaccato, ma anche qui se ne saprà di più nelle prossime ore. Nel secondo tempo l’Everton parte fortissimo, e dopo soli 45 secondi trova il vantaggio, con una conclusione dalla distanza di Sigurdsson che rende impossibile l’intervento di Hennessey: 1-0.
Passano 5 minuti e Niasse trova il raddoppio: bel cross dalla sinistra di Martina per l’ex Hull City e Lokomotiv Mosca, che colpisce di testa spiazzando il portiere per il 2-0.
AL 57° Benteke, anche lui di testa, non riesce a centrare la porta per una questione di centimetri, per quello che sarebbe stato il gol che avrebbe riaperto la partita.
10 minuti dopo Pickford si rende protagonista con una parata di pregevole fattura su testata di Sorloth.
Al 75° arriva il gol che chiude la partita: azione confusa che porta Niasse al tiro, Hennessey respinge, ma la palla torna al senegalese, e dopo una serie di rimpalli finisce sui piedi di Davies, che da pochi passi e a porta sguarnita deve solo spingere la palla in rete.
All’82° ancora protagonista Pickford, con una parata strepitosa su Townsend. Sul corner conseguente batti e ribatti dentro l’area Toffee che si conclude con una rovesciata di Benteke, fermata dal braccio (alto) di Williams: calcio di rigore. Sul dischetto va Milivojevic e fa 3-1, per quello che rimane il classico gol della bandiera.

A fine partita ovazione dei tifosi, felici di aver rivisto un Everton combattivo e in grado di impensierire gli avversari. Menzione d’onore per Walcott, che per 90 minuti ha fato ammattire la difesa avversaria con scatti e dribbling ubriacanti, e Coleman, che anche oggi, seppur solo per 45 minuti, ha dimostrato di essere un giocatore formidabile sotto tutti i punti di vista.
A più tardi per le pagelle.

EVERTON VS CRYSTAL PALACE 3-1, IL TABELLINO:

Everton (4-3-2-1): Pickford; Coleman (46° Kenny), Keane, Mangala (45° Williams), Martina; Gueye (80° Schneiderlin), Davies, Rooney; Walcott, Sigurdsson; Niasse.

Panchina: Robles, Bolasie, Calvert-Lewin, Tosun. Allenatore: Allardyce

Crystal Palace (4-4-2): Hennessey; Ward, Fosu-Mensah, Tomkins, Van Aanholt; Townsend, Cabaye, Milivojevic, McArthur; Benteke, Sorloth.

Panchina: Henry, Souaré, Delaney, Lee, Riedewald, Rakip, Wan-Bissaka. Allenatore: Hodgson

MARCATORI: 46° Sigurdsson (E), 51° Niasse (E), 75° Davies (E), 83° Milivojevic su rig. (CP)

CreditFoto: Facebook

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi