Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Gazza Gascoigne un personaggio sempre attuale, dalla Premier League alla Serie A, Goal, pianti e siparietti simpatici 

Paul John Gascoigne e’ un personaggio che sicuramente non ha bisogno di biglietti da visita. Un calciatore bravo ed elegante diventato poi un icona per le sue gesta spesso simpatiche ma nella sua vita anche storie di alcolismo.Un personaggio mediadico importante quando non esistevano i social.

Lanciato dal Newcastle Utd nel grande calcio, la “Gazza” e’ stato poi uno dei giocatori piu’ rappresentativi del Tottenham, Centrocampista offensivo dotato di un ottimo dribbling e di un gran tiro e di un ottimo senso dell’inserimento. Perno della nazionale Inglese negli anni 90. Le sue gesta seducono la Lazio che lo porta in Italia. Segnò la prima rete il 29 novembre nel derby a quattro minuti dal termine che permise ai biancocelesti di agguantare il pareggio; goal che lo emoziona talmente tanto da portarlo alle lacrime. Gazza non ha lasciato il segno durante la sua avventura nella capitale ma quel goal e’ rimasto per sempre nel cuore dei tifosi della Lazio, cosi’ come il giocatore ma anche i suoi compagni di squadra hanno sempre speso belle parole per lui, un personaggio assolutamente mai banale che teneva allegro lo spogliatoio ed autore anche di siparietti molto simpatici.

Nel 1995 vola in Scozia alla corte dei Rangers e nella sua avventura si ricorsa un episodio che divenne leggenda, ossia estrarre un cartellino al direttore di gara. I Rangers stanno vincendo 2-0 contro l’Hibernian e Gazza ha appena fallito il gol del 3-0. A terra vede il cartellino giallo, lo raccoglie e, sorridente, alza il braccio e lo esibisce all’arbitro mimando il gesto dell’ammonizione. La giacchetta nera dimostra poco senso dell’umorismo e, dopo aver rovistato per 5 secondi nel taschino, si ricorda di avere il cartellino in mano e ammonisce Gascoigne che continua a sorridere. Ma ovviamente se questo episodio fa sorridere, in campo Gazza ha dimostrato di essere un talento puro vincendo trofei su trofei. Gli e’ mancato l’acuto con la nazionale, dvittoria vista da vicino ad Italia 90 prima e durante gli Europei del 1996. A Italia 90, fu celebre il suo pianto, dovuto all’ammonizione rimediata in semifinale contro la Germania Ovest perche’ diffidato mentre durante gli Euro96 realizzo’ un goal meraviglioso contro la Scozia.

Tra la fine degli anni 1990 e l’inizio degli anni 2000 giocò in varie squadre inglesi, tra cui Middlesbrough, Everton e Burnley. Dopo aver tentato l’avventura anche nella seconda serie cinese con il Gansa Tianmu, chiude la carriera in Nordamerica con il Boston United, si ritirò nel 2004. Ma le geste di Gazza goal sia in campo che fuori sono sempre motivo di grande simpatia ed attualita’.

Leggi anche

Foto Wikipedia

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x