Milan – Benevento: 2 a 0. Il diavolo risorge. Tabellino e Highlights

PUBBLICITA

Il Milan sconfigge il Benevento tra le mura amiche, obbligato a vincere per non rischiare perdere il tanto agognato piazzamento Champions League, mantiene fede alle promesse e allunga momentaneamente sulle dirette inseguitrici.

Il Benevento dell’ex Filippo Inzaghi non poteva permettersi ulteriori passi falsi. La retrocessione è uno spettro che si sta minacciosamente avvicinando per i giallorossi; il pericolo di perdere terreno da Cagliari e Torino, ora appaiate a 31 punti, è più che un semplice timore.

Ibrahimovic c’è questa volta, il suo peso specifico in campo è notevole ed è immediatamente percettibile a chiunque abbia potuto seguire il Milan nelle scorse ultime giornate di campionato ( lo svedese era stato costretto ai box per una fastidiosa contrattura al polpaccio ) .

 

 

 

Embed from Getty Images

 

 

 

Tutto il Milan è stato rigenerato psicologicamente e fisicamente dal taumaturgo Zlatan. Calhanoglu appare nuovamente un giocatore astuto e freddo sotto porta, Hernandez si ritrasforma in super Theo e ritorna letale davanti al portiere, la difesa non prende goal e il morale risale con il vento che soffia in poppa.

Il Benevento ci prova con i suoi uomini più pericolosi, Lapadula e Iago Falque, ma Donnarumma vigila e trasmette la giusta sicurezza ai compagni di reparto che, questa volta, rimangono concentrati per tutto il match e non commettono errori grossolani.

 

 

 

 

Tabellino:

 

Milan – Benevento: 2 a 0.

 

 

MILAN (4-2-3-1):

G. Donnarumma;

Dalot, Tomori, Romagnoli, Theo Hernandez (76′ Calabria);

Bennacer (46′ Tonali), Kessie;

Saelemaekers (75′ Castillejo), Calhanoglu (86′ Dìaz), Leao (75′ Rebic);

Ibrahimovic.

 

Allentore.: Pioli.

 

Panchina: A. Donnarumma, Tatarusanu; Gabbia, Kalulu, Kjaer; Hauge, Krunic, Meite.

 

 

 

 

Embed from Getty Images

 

 

 

 

BENEVENTO (4-3-2-1):

Montipò;

De Paoli, Glik (76′ Caprari), Caldirola, Barba;

Dabo (86′ Tello), Viola, Ionita;

Iago Falque (55′ Insigne), Improta;

Lapadula (76′ Gaich).

 

Allenatore: Inzaghi.

 

Panchina: Manfredini, Lucatelli; Di Serio, Sanogo, Hetemaj, Pastina, Diambo.

 

 

 

Highlights:

 

 

 

 

 

PUBBLICITA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

LEGGI ANCHE

Lazio, arriva il rinnovo di Mattia Zaccagni

Lazio ed il calciomercato Ormai è fatta per il rinnovo con la Lazio dell'attaccante Mattia Zaccagni, l'accordo è quello di un rinnovo fino al 2029...

Pompei, tornano Gli Incontri di Valore di Nicola Ruocco

Sesta edizione de Gli Incontri di Valore, la prestigiosa rassegna culturale ideata e condotta da Nicola Ruocco. Sedici gli ospiti di questa nuova edizione, oltre tantissime novità

Robotica e automazione nel settore dell’alimentazione, tra sicurezza ed efficienza

Robotica e automazione nel settore dell'alimentazione: insieme per trasformare l'industria e garantire sostenibilità.

Blockchain per la trasparenza nella catena di fornitura

Blockchain per la trasparenza nella catena di fornitura: in un'epoca che richiede sempre più trasparenza la rivoluzione provocata dalla blockchain non soltanto nel campo delle criptovalute è centrale.

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA