Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Una sensuale e raffinata alcova

Di una bellezza disarmante la dimora emersa nelle ultime ore dallo scavo della Regio V di Pompei.
Ad illustrarcela è Alfonsina Russo, la nuova direttrice del Parco Archeologico di Pompei.
Con lei il suo predecessore, Massimo Osanna.

 

 

Il video

Amore e sensualità negli affreschi della Regio V

La stanza di Leda, alcova raffinata e sensuale e l'atrio di Narciso riemergono dal cantiere dei nuovi scavi. Le parole del Direttore Generale ad interim Alfonsina Russo e di Massimo Osanna

Gepostet von Pompeii – Parco Archeologico am Donnerstag, 14. Februar 2019

 

“La bellezza di queste stanze, evidente già dalle prime scoperte ci ha indotto a modificare il progetto e a proseguire lo scavo per portare alla luce l’ambiente di Leda e l’atrio retrostante” (Alfonsina Russo)

* * * * *

“Un ambiente pervaso dal tema della gioia di vivere, della bellezza e vanità, sottolineato anche dalle figure di menadi e satiri che, in una sorta di corteggio dionisiaco, accompagnavano i visitatori all’interno della parte pubblica della casa. Una decorazione volutamente lussuosa e probabilmente pertinente agli ultimi anni della colonia di Pompei, sepolta nel 79 dopo Cristo, come testimonia lo straordinario stato di conservazione dei colori” (Massimo Osanna)

Le foto

       

Amore e soavità dei sensi nelle più svariate forme trasudano dalle stanze di questa dimora.

Decori raffinati dei IV stile, delicati ornamenti floreali, grifoni, cornucopie, amorini volanti, nature morte e scene di lotta tra animali.

     

(Foto e video da pagina Facebook del Parco Archeologico di Pompei)

Potrebbe interessare anche:

https://magazinepragma.com/attualita/pompei-riemerge-il-giardino-incantato/

https://magazinepragma.com/attualita/pompei-riapre-la-schola-armaturarum-le-foto/

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi