Ennesima aggressione a carico di un’infermiera nel casertano

Nell’Ospedale San Rocco di Sessa Aurunca, in provincia di Caserta è stata aggredita un’infermiera. La vittima è stata percossa con un’asta per la flebo da un parente di uno dei pazienti.

L’aggressione è avvenuta ieri, 20 Maggio 2024, presso il pronto soccorso dell’ospedale di Sessa Aurunca (CE) e la vittima subito è stata soccorsa dai suoi colleghi dell’ospedale. L’incidente ha provocando indignazione da parte del personale medico, dei presenti e della comunità locale.

Cosa abbia scatenato l’aggressione da parte del parente del paziente ancora non è chiaro; nel frattempo l’infermiera ha sporto denuncia nei confronti dell’aggressore. I danni riportati dall’infermiera sono: un ematoma al padiglione auricolare e un trauma contusivo nella zona della guancia.

Aggressione in ospedale: “Contro le violenze negli ospedali c’è bisogno di una legge ad hoc”

Ha espresso la propria solidarietà nei confronti della vittima a nome di tutta la Segreteria di Caserta del Cgil-Fp (il sindacato della Funzione Pubblica), Ciro Vettore , sottolineando la frequenza con cui si ripetono questi episodi. In merito alla questione è intervenuto affermando “Contro le violenze negli ospedali c’è bisogno di una legge ad hoc, ma anche di un Piano straordinario per il Sud. Serve sicuramente una normativa che aumenti le pene per le aggressioni agli operatori sanitari, oltre a rendere le sedi più sicure anche con la previsione di presidi di Polizia“.

Fonte: Ansa.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Le nuove misure cautelari in Campania per gli incendi boschivi

Dal 15 Giugno al 15 Ottobre 2024 in Campania è stato proclamato un periodo di grave pericolosità dovuto agli incendi boschivi. In vista di questo periodo sono state prese delle misure cautelari apposite.

Napoli, multe e sequestri a chioschi sul lungomare

La polizia locale di Napoli ha iniziato ieri mattina, su incarico della Procura della Repubblica, un'operazione di controllo sui 19 chioschi presenti sul lungomare...

Napoli, c’è un indagato per l’incidente in kayak

Un'imbarcazione di 18 metri ha travolto un kayak nelle acque di Posillipo, Napoli, il 9 giugno causando la morte di di Cristina Frazzica, 30...

Napoli, colto sul fatto pusher in azione

Gli agenti del commissariato Vicaria-Mercato hanno osservato un uomo sospetto in via Firenze a Napoli: questi si è avvicinato a un individuo seduto su...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA