Len Euro Cup: C.C. Ortigia buona la Prima

Parte bene il C.C. Ortigia nella seconda fase di qualificazione di Len Euro Cup

Il Tabellino

VK SOLARIS SIBENIK – C.C. ORTIGIA 10-12 (2-3/3-2/1-4/4-3)

Vk Solaris Sibenik: Sparada, Malenica, V. Erak, Strkalj, Bulat, Herceg 3, Vlahovic (Cap.) 3, Pelicaric, Mudrazija 1, B. Sabioni, Koprcina 2, Kovacic 1, Jukic. Allenatore: Josko Krekovic

C.C. Ortigia: Tempesti, Cassia, Abela, La Rosa, Di Luciano 1, Ferrero, Giacoppo (Cap), Gallo 5, Rotondo, Rossi 3, Vidovic 1, Napolitano 2, F. Condemi. Allenatore: Stefano Piccardo

Arbitri: Hendrik Shopp (Germania) e Matan Schwartz (Israele)

Superiorità: Sol 5/13 + Ort 6/14 + 3 rig

Espulsioni definitive: Mudrazija (S), Kovacic (S), Strkalj (S) e La Rosa (O) nel quarto tempo per raggiunto limite di falli

L’Ortigia parte bene e vince la prima delle tre gare del secondo turno di Euro Cup.

Una partita complicata, ma giocata bene dai biancoverdi che, nonostante alcuni aspetti ancora da migliorare, sono stati bravi ad allungare e poi a resistere, con lucidità e concentrazione, al ritorno dei croati.

Nell’attesa di conoscere il risultato di Miskolc-Mediterrani, l’Ortigia si prepara già alla sfida decisiva di domani sera contro i catalani.

Questo il commento del tecnico Stefano Piccardo: 

Abbiamo fatto una buona gara. Nelle fasi iniziali, abbiamo commesso qualche errore in avanti, eravamo un po’ legati e abbiamo sbagliato le prime superiorità.

Poi, però, man mano che la partita si è ravvivata, abbiamo cominciato a giocare bene, anche con l’uomo in più. Certo, c’è stato qualche errore in difesa, però la squadra ha disputato una buona partita.

L’Ortigia è stata brava a mantenere sempre alta la concentrazione anche quando il Solaris, sospinto dal suo pubblico, è tornato prepotentemente in partita

A livello mentale abbiamo retto. Non era facile, perché eravamo fuori casa, la piscina era piena, ci sono stati momenti dell’incontro molto complicati, ma noi siamo stati bravi a gestire il tutto.

Devo dire che da questo punto di vista la squadra ha fatto bene. Certo, sappiamo che dobbiamo crescere e migliorare, ma intanto è un buon inizio di torneo.

Il tecnico biancoverde frena però gli entusiasmi:

Partire bene fa bene, ma ancora non abbiamo fatto assolutamente niente, perché ora ci sono le due partite più difficili.

Questa delle tre era sicuramente la squadra meno forte. Quindi adesso testa al lavoro e pensiamo da subito a lavorare per affrontare al meglio il Mediterrani.

 

Foto facebook Circolo Canottieri Ortigia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Angri Pallacanestro finisce il rapporto sportivo con l’atleta Andrea Iannicelli

Angri Pallacanestro comunicato ufficiale L’Angri Pallacanestro asd comunica la fine del rapporto sportivo con l’atleta Andrea Iannicelli, dopo tre stagioni, di cui le ultime due...

I programmi per l’Europa

Proposte in vista delle prossime elezioni europee. Da promuovere innanzitutto il pacifismo in Europa e in tutto il mondo.

Castellammare, la rivisitazione del Turandot di Puccini alla IC Francesco Di Capua VIDEO e FOTO

L'anno scolastico, per l'Istituto Comprensivo "Francesco Di Capua", si conclude con un evento eccezionale, la messa in scena rivisitata, della Turandot di Puccini, a...

Figlio di Cristiano Lucarelli condannato per stupro

Il figlio di Cristiano Lucarelli condannato per stupro. Si è concluso oggi il processo per il caso di stupro di gruppo avvenuto nel marzo...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA