Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
5 1 Voto
Vota Articolo

Pompei –  Venuto alla luce, quasi intatto, un Thermopolium. Un  bancone ad “L” con decori dagli straordinari colori, pentole in coccio con ancora i resti delle pietanze: capretto alle lumache e una sorta di «paella» con pesce e carne insieme e del vino aromatizzato alle fave. L’archeobotanica Chiara Comegna spiega che il vino veniva corretto con le fave perchè servivano a sbiancarlo e al tempo stesso a correggerne il gusto.

 

Pompei – Osanna: “Una ricerca che è solo agli inizi e promette di avere sviluppi molto interessanti”

“Una ricerca che è solo agli inizi e che promette di avere sviluppi molto interessanti” – ha detto il Prof.Massimo Osanna che tra qualche mese passerà le consegne al suo successore.

La bottega sembra essere stata chiusa in tutta fretta e abbandonata dai proprietari,  ma è possibile che qualcuno, forse l’uomo più anziano, fosse rimasto al suo interno e che sia morto nella prima fase dell’eruzione, schiacciato dal crollo del solaio. Il secondo potrebbe essere invece un ladro o un fuggiasco affamato, entrato per racimolare qualcosa da mangiare e sorpreso dai vapori ardenti con in mano il coperchio della pentola che aveva appena aperto” – ha spiegato Osanna.

 

“Un grande esempio per la ripresa del Paese” – ha commentato il ministro della cultura Dario Franceschini.

(Foto dalla pagina Facebook del Parco Archeologico di Pompei)

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
5 1 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x