Il 7 Novembre 1944 nasceva a Leggiuno, vicino Varese il Capocannoniere assoluto della Nazionale Italiana e del Cagliari, da cui non si staccò mai.

Cagliari e il Cagliari adottarono questo ragazzo orfano sia di padre sia di madre, il territorio, le persone fuori dal calcio gli fecere rivivire un’idea di famiglia.

Tutti i suoi successi sportivi li avrebbe volentieri scambiati per una vita anonima ma con un padre e una madre a crescerlo.

Questo è Giggi.

No, non ho sbagliato, a Cagliari lo chiamiamo così.

E’ amico di tutti, chiunque l’avesse fermato avrebbe avuto soddisfazione.

Una persona semplice che adesso, oramai da mesi, non si vede più in giro.

La sua privacy prima di tutto; no, non sappiamo cosa abbia il 74enne uomo del nord che mai telefonò a Boniperti, sebbene Italo Allodi lo ossessionasse alla fine di ogni partita, NO Giggi non andò mai a rappresentare niente, perché andando alla Juventus sarebbe stato uno dei tanti grandi giocatori che per Gloria e Denaro si fecero sedurre dalla Madama.

No, lui non ci andò, MAI.

A Cagliari c’è un nuovo Gigi Riva, ma i tempi sono cambiati, gli ideali di un tempo non ci sono più, oggi conta solo il Dio denaro e allora non sappiamo se il gioiellino pregiato, classe 1997, numero di maglia 18, nato a Cagliari, Capitano del Cagliari se resterà sino a Giugno o se verrà venduto a Gennaio o chissà quando.

NO, nessuno lo sa, Solo Nicolò potrà decidere se farsi ammaliare da contratti milionari o giocare in onestà, senza arricchirsi troppo, nella SUA squadra del cuore.

Nessuno nella sua città lo biasimerà se a Gennaio, a Giugno o quando sarà prenderà quell’aereo per indossare altre maglie.

Embed from Getty Images

sa se vorrà essere eletto il nuopvo Gigi Riva

 

Print Friendly, PDF & Email