Scene di ordinaria follia

È accaduto ieri sera a Roma.

Un uomo di 52 anni, giudicando il conto troppo salato, l’indomani si è presentato al ristorante armato di fucile.

Dopo il folle gesto, l’uomo si è dato alla fuga.

Con la polizia alle calcagne, sentendosi in trappola, l’uomo ha tentato poi di confondersi tra i clienti di un bar.

I militari della compagnia Roma Eur e del Nucleo Radiomobile di Roma sono riusciti ad individuare l’uomo e lo hanno arrestato con l’accusa di detenzione abusiva di arma comune da sparo.

L’arma, infatti, è risultata appartenere ad un uomo deceduto nel 1991.

Arrestata anche la moglie

Qualche ora dopo la moglie dell’uomo, in preda all’agitazione per l’arresto del marito, ha estratto una pistola in un locale di Via Portuense  puntandosela contro.

L’arma, è stato accertato solo dopo l’intervento delle autorità, si trattava di un giocattolo.

La donna è stata arrestata per resistenza a pubblico ufficiale e procurato allarme.

Print Friendly, PDF & Email