Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail

Macabra scoperta del guardiacaccia

Alberto Rizzoli, 74 anni, nipote di Angelo, fondatore della celebre casa editrice, si è suicidato oggi pomeriggio sparandosi un colpo di pistola.

Il corpo agonizzante è stato ritrovato da un guardiacaccia nella Garzaia di Villarasca, l’oasi naturale di cui Rizzoli era proprietario a Rognano (Pavia).

Alberto Rizzoli che è stato per alcuni anni amministratore delegato dell’azienda di famiglia, è morto subito dopo il suo arrivo in ospedale.

Ancora da chiarire le motivazioni che hanno  spinto Rizzoli a compiere l’estremo gesto – stando alle prime ricostruzioni pare che l’uomo avesse problemi di salute.

Print Friendly, PDF & Email