Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Il Nord Italia si risveglia sotto la neve. Durante la notte, gran parte delle città italiane sono rimaste sottozero in particolare su tutto il Centro–Nord. I valori spaziano mediamente tra -3°C e 1°C ad accezione della Sicilia dove si registrano 20 gradi sopra lo zero. Le nevicate hanno raggiunto il Piemonte, Liguria, Lombardia, Emilia–Romagna e Toscana, con fiocchi da Torino a Firenze. Per ora, la neve si spinge al sud interessando le zone di Marche, Abruzzo, Campania, Puglia e Calabria. Nella giornata di oggi, le precipitazioni nevose risultano deboli e a tratti moderate. Decine di comuni, dalla Liguria alla Campania passando per quasi tutti quelli della Toscana, hanno deciso di chiudere le scuole.

Piemonte e Lombardia: Neve a Torino e Milano

Nuova ondata di maltempo nel territorio piemontese. Le precipitazioni più intense a Cuneo dove al confine con la Francia sono caduti circa 30 centimetri, 10 centimetri, invece, nella provincia di Alessandria. In giornata, possibili disagi nelle reti ferroviari e autostradali. Per i treni ad alta velocità sono stati confermati l’80% dei servizi e procede tutto regolare per i voli aerei all’aeroporto di Torino. La neve ha colpito con moderazione anche Milano, dove non sembra aver provocato particolari disagi nella circolazione. L’Azienda trasporti milanese fa sapere che è regolare la circolazione lungo le linee della metro e dei mezzi di superficie. Anche il traffico privato risulta scorrevole in città.

Liguria e Toscana: Neve a Genova e Firenze

Genova si sveglia imbiancata. Nel capoluogo ligure la leggera perturbazione nevosa non ha compromesso la viabilità, anche grazie all’intervento degli spargisale. La neve è caduta su auto, in parchi e giardini. Le strade risultano percorribili e nessuna criticità su autostrade e ferrovie.

Anche Firenze ha regalato ad abitanti e turisti lo spettacolo di una città in bianco, grazie alla neve scesa questa notte. Nei comuni del Chianti continuano le precipitazioni nevose raggiungendo i dieci centimetri di neve nelle zone collinari più elevate. Anche nel litorale toscano da Massa Carrara a Livorno, il paesaggio è ricoperto di neve. Le temperature, scese nella notte sotto lo zero, sembrano aumentare. Al momento la situazione presenta maggiori criticità lungo le viabilità comunali. Quelle provinciali e regionali sono invece percorribili con catene e gomme da neve. Già nella giornata di ieri, le Ferrovie dello Stato avevano annunciato che i convogli regionali sarebbero stati ridotti del 50% mentre quelli a lunga percorrenza viaggeranno all’80%.

ULTIMO AGGIORNAMENTO: E’ stata riaperto al traffico il tratto dell’A1, tra Arezzo e Chiusi, in direzione sud, dove il manto stradale è stato cosparso di ‘sale riscaldato’ e che era stato chiuso poco prima delle 9.00.

Emilia- Romagna: Bologna si sveglia imbiancata

Una nevicata notturna ha imbiancato Bologna. Anche qui non si segnalano particolari disagi sulle strade, situazione a rischio invece per quanto riguardano i voli in partenza dall’aeroporto Marconi. La neve è scesa anche sulle autostrade della regione ma, al momento, non si registrano criticità. Sul nodo bolognese i treni sono sostanzialmente regolari, con ritardi massimi di una ventina di minuti: le previsioni del maltempo hanno fatto ridurre precauzionalmente i convogli regionali del 50%. Neve anche in Umbria, a Perugia e nelle Marche. Scuole chiuse in alcuni comuni della provincia di Terni, Ancona e Macerata.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi