Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

In Francia, i festeggiamenti per la vittoria del Mondiale di calcio in Russia sono stati turbati da incidenti e saccheggi, che hanno provocato un morto e diversi feriti.

Atti di teppismo sugli Champs-Elysées

In particolare, a Parigi è stato necessario sgomberare nella notte gli Champs-Elysées, la celebre Avenue che collega Place de la Concorde e l’Arco di Trionfo.

Infatti, secondo quanto riportato dall’Ansa, decine di facinorosi e casseurs (definizione dei teppisti francesi) hanno guastato la grande festa popolare che, come è tradizione a Parigi, ha avuto il suo epicentro proprio nell’immenso viale.

Scontri e assalti a negozi e ristoranti

Vi sono stati scontri e assalti a negozi e ristoranti, alcuni dei quali sono stati saccheggiati. In particolare, è stato preso di mira il Drugstore Publicis, a pochi metri dall’Arco di Trionfo, ristorante dove poco prima erano stati proiettati i nomi dei calciatori francesi, “eroi” a Mosca.

Secondo la stampa francese, diversi giovani, alcuni incappucciati, hanno fatto irruzione nel Drugstore facendo incetta di bottiglie di vino e champagne. Dopo una ventina di minuti gli agenti sono riusciti a farli sgomberare facendo uso di forti dosi di gas lacrimogeno.

Prima della mezzanotte evacuato il viale

In generale è stata tutta la parte alta del viale a creare problemi; nella parte bassa, invece, quella vicina a Place de la Concorde, tutto è rimasto abbastanza tranquillo. Poco prima di mezzanotte, la prefettura ha poi deciso di evacuare il viale, anche con l’uso di idranti.

Il bilancio della nottata parigina

Questo il bilancio al termine della nottata parigina: secondo quanto riferito dalla polizia della capitale francese, sono state 102 le persone controllate e 90 quelle poste in stato di fermo. In totale, sono stati danneggiati tra i 12 e 15 i negozi sugli Champs-Elysées.

Secondo le stesse forze dell’ordine, tuttavia, il bilancio “vista la folla presente, malgrado derive inaccettabili, deve considerarsi piuttosto moderato“.

Incidenti e un morto in altre città francesi

Incidenti, scontri e lacrimogeni anche nel centro di Lione e, in misura minore, a Rouen e Mentone, vicino al confine italiano.

E purtroppo, secondo quanto riportato da Eurosport.it, c’è scappato anche il morto: si tratta di un 50enne che si è fratturato il collo cadendo in un canale ad Annecy, nell’Alta Savoia; sempre per una caduta, questa volta dal tetto di un furgone, un uomo è rimasto gravemente ferito a Nancy, nel nord-est.

Il ministero dell’Interno ha mobilitato circa 110 mila agenti

Sono circa 110.000 gli agenti impiegati dal ministero francese dell’Interno per garantire la sicurezza di questo particolare fine settimana francese.

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi