Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail

Che Matteo Salvini abbia la passione per le divise è evidente. Egli le indossa, infatti, in pratica in ogni occasione pubblica, per rendere omaggio, come sostiene, ai vari Corpi di Polizia italiani, alcuni dei quali fanno parte del Ministero dell’Interno che Salvini dirige. Secondo i suoi detrattori, viceversa, il Ministro dell’Interno le indosserebbe solo per vanità, e per poter quindi scattare gli immancabili selfie da postare poi sui social.

La protesta della USB nei confronti di Salvini

La passione del leader leghista ha però fatto infuriare uno dei sindacati dei Vigili del Fuoco, Corpo anch’esso alle dirette dipendenze del Viminale, all’interno del quale è gestito dall’apposito Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso pubblico e della Difesa civile. Si tratta dell’Unione Sindacale di Base (USB) pompieri, il cui coordinatore nazionale, Costantino Saporito, ha scritto una lettera di denuncia allo stesso Ministro, al Prefetto Bruno Frattasi, capo del Dipartimento, e al responsabile dell’ufficio Garanzia dei diritti sindacali.

La pretesa violazione dell’art. 498 c.p.

Nella lettera, che si può leggere per intero nel sito istituzionale dell’organizzazione sindacale, Saporito lamenta la violazione, da parte di Salvini, dell’art. 498, primo comma, del codice penale che recita: “Chiunque…abusivamente porta in pubblico la divisa o i segni distintivi di un ufficio o impiego pubblico, o di un corpo politico, amministrativo o giudiziario, ovvero di una professione per la quale è richiesta una speciale abilitazione dello Stato, ovvero indossa abusivamente in pubblico l’abito ecclesiastico, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 154 a euro 929”. Si tratta peraltro, di una norma depenalizzata che infatti prevede l’applicazione di una sanzione amministrativa.

L’usurpazione di titolo e la tutela della pubblica fede

L’articolo in questione tutela la pubblica fede, ossia l’offesa alla fiducia collettiva in determinati atti, che può essere ingannata, nella fattispecie, dalla falsa apparenza generata anche dall’abito o dalla divisa indebitamente indossati. Si tratta della cosiddetta usurpazione di titolo per la cui punibilità la legge richiede il requisito della pubblicità (“..porta in pubblico la divisa“) e quindi di un comportamento tenuto in pubblico con il quale il soggetto si attribuisce una qualità che non possiede.

Le accuse della USB a Salvini

Il sindacalista ci va, quindi, giù pesante contro il Ministro:”Abbastanza chiaro, no? Facciamo ancora più chiarezza: è vietato indossare divise complete di gradi e mostrine che possano generare confusione e far sembrare che ci si trovi davvero davanti a un poliziotto o a un carabiniere o a un finanziere o corpi equiparati. Indossare semplicemente una maglietta senza gradi né stellette non è invece reato.

Il ministro Salvini ha risolto il problema alla sua maniera: lui li ha indossati tutti, i giacconi, i giubbotti e le magliette che fanno tanto “sicurezza” nonché materiale di propaganda social. Nel bailamme di divise gli capita di confondersi e, per mostrarsi in pubblico con la figlioletta, invece dei panni del papà indossa comunque quelli del poliziotto.

 Ci chiediamo: ‘Perché tanta voglia di indossare divise se poi non le si onorano con atti tangibili?“.

Le rivendicazioni e la provocazione

E a questo punto le rivendicazioni: ” È sotto gli occhi di tutti che soprattutto noi vigili del fuoco, amati da tutti, usciamo dall’ultima Finanziaria senza l’ombra di un soldino in tasca e rimaniamo con l’ultimo contratto che non ha nulla di normativo.

Niente Inail, stipendi da fame, previdenza disastrosa, mezzi circolanti da rottamare, attrezzatura più che scaduta, carichi di lavoro che aumentano, così come le emergenze che ci vedono coinvolti. Insomma, immagine per loro tanta, sostanza per noi zero”.

Segue quindi una provocazione: “Un’idea ci sarebbe, per risolvere il problema dei fondi: moltiplichiamo le apparizioni abusive di Salvini in divisa per il massimo della sanzione pecuniaria prevista dall’articolo 498 CP. Ce ne sarebbe per tutto il comparto e avanzerebbe anche qualcosa per iniziare a rimborsare il popolo italiano dei 49 milioni fatti sparire dalla Lega. A proposito, ministro Salvini: come mai nessuna apparizione con la divisa della Guardia di Finanza?“.

La replica di Salvini via Twitter

Salvini ha immediatamente replicato via Twitter: «“GRAVISSIMO, un abuso!”. Per me ricevere in dono e indossare giacche e distintivi delle Forze dell’Ordine è un ORGOGLIO! Un riconoscimento del lavoro di questi mesi e del pieno sostegno a chi indossa una divisa“.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi