“Sei donna, non puoi stare qui”, Aurora Leone cacciata dalla Partita del Cuore

PUBBLICITA

Gianluca Pecchini, direttore generale della Nazionale Italiana Cantanti, ha cacciato Aurora Leone dei “The Jackal”, convocata tra i Campioni per la Ricerca, dalla cena della squadra dicendole:“Non puoi stare seduta con gli uomini, le donne non giocano a calcio”.

Aurora Leone cacciata dalla Partita del Cuore

Aurora Leone era stata ufficialmente convocata per La Partita del Cuore. Era a cena insieme a Ciro Priello quando il direttore generale si è avvicinato al tavolo e ha invitato Aurora Leone a sedersi a un tavolo diverso perché  le “donne non giocano a calcio”.

L’attrice ha fatto presente di aver ricevuto la convocazione e di aver dato anche le misure del completino.

Le donne non giocano”

Le donne non giocano. Queste sono le nostre regole e se non le volete rispettare dovete uscire da qua” – ha ribadito il presidente.

La denuncia di quanto accaduto arriva tramite i social. In un video l’attrice racconta quanto accaduto.

Ciro Priello e Aurora Leone, in ogni caso,  invitano a sostenere il progetto che ha “tutt’altro scopo” rispetto a quanto accaduto e ringraziano per la solidarietà la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro per essersi dissociata dallo spiacevole episodio.

“Cara Aurora, il tuo posto è in campo”

Dopo quanto accaduto molti artisti e molti sportivi hanno voluto mostrare la loro solidarietà ad Aurora. In prima fila Fedez che ha invitato Ciro Priello ad organizzare insieme una partita di basket benefica.

Il  Venezia Fc Femminile: “Cara Aurora, il tuo posto è in campo. Misoginia e maschilismo vanno in tribuna. Parola di leonesse“. Anche l’Olbia Calcio ha twittato “La pezza la mettiamo noi. Ti aspettiamo a Olbia“.

 

 

PUBBLICITA
PUBBLICITA

Leggi anche

Scoperta maxi frode fiscale internazionale con base a Portici ed Ercolano

Partiva tutto da Portici ed Ercolano: più di 6000 i clienti La Guardia di Finanza di Napoli ha scoperto un vasto sistema di riciclaggio internazionale...

Politica: La forza di Todde

Alessandra Todde ha saputo coniugare la sua specificità antica sarda, in particolare della provincia di Nuoro, con una modernità pratica, intrisa di cultura scientifica, un misto di arguzia, femminilità e metodo, che fa ben sperare i suoi elettori per il futuro

Ad Angri dopo quattro lunghi anni torna una classica

Angri dopo quattro anni rispolvera la corri Angri

Violenza in ospedale a Torre del Greco

Torre del Greco, calci ad un operatore socio sanitario Un recente episodio di violenza si è verificato presso l'ospedale Maresca di Torre del Greco, dove...

Ultime Notizie

PUBBLICITA