Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Terremoto in Campania

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.3 ha colpito la Campania meridionale in serata, alle 21:55. La scossa si è verificata a 325 km di profondità con epicentro ad Orria (SA).

Il sisma è stato segnalato dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Fortunatamente si è trattato di un sisma molto profondo e quindi, nonostante la portata della magnitudo, non ci sono state non ci ripercussioni, come danni a cose o a persone.

L’attenzione comunque resta alta per quanto riguarda l’attività sismica in Italia.

L’Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) ha fornito  l’elenco delle città che si trovano entro 10 chilometri dall’epicentro del terremoto. Tra quelle più vicine ci sono: Perito, Gioi, Cicerale, Monteforte Cilento, Magliano Vetere, Stio, Salento, Felitto, Prignano Cilento, Rutino, Lustra, Campora e Giungano. Se allarghiamo il mirino di altri cinque chilometri, allora ci sono anche: Torchiara, Trentinara, Sessa Cilento, Omignano, Castelnuovo Cilento, Castel San Lorenzo, Moio della Civitella, Ogliastro Cilento, Roccadaspide, Laureana Cilento, Stella Cilento, Vallo della Lucania, Cannalonga, Laurino, Capaccio Paestum, Novi Velia, Serramezzana, Perdifumo, Aquara, San Mauro Cilento.

Il sisma in Albania

Sempre nella giornata di oggi, un forte sisma ha fatto tremare l’Albania. Due diverse scosse di terremoto di magnitudo 5.3 e 5.8 hanno infatti colpito le città albanesi di Durazzo e Tirana. Il bilancio è stato di una sessantina di feriti e gravi danni ad alcuni edifici. Le scosse di terremoto sono state avvertite anche lungo le coste pugliesi.Quello avvenuto oggi in Albania è stato considerato il sisma più violento degli ultimi 30 anni.

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi