Accedi
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
Home

Napoli-Salisburgo, le probabili formazioni

Napoli-Salisburgo: Quanto è importante la partita di stasera per il Napoli? Tantissimo. Innanzitutto una vittoria, unita ad risultato positivo del Liverpool contro il Genk, vorrebbe dire qualificazione matematica con due giornate di anticipo. Ma soprattutto importante per il morale degli azzurri. In campionato a meno undici dalla vetta, con due punti in tre partite (con in mezzo il furto dell’Atalanta), mai così male in campionato. In sintesi: occasione troppa ghiotta per perderla. Senza questo rendimento così brutto in campionato, un pareggio non sarebbe stato catastrofico, ma il morale andrebbe sotto i piedi.

Riscatto anche per Lozano. Dopo il gol all’esordio con il Napoli contro la Juventus, solo partite sotto la sufficienza per il messicano (come spesso il napoli fino ad oggi). Infatti Sabato pomeriggio, contro la Roma, ha messo l’assist per il due a uno di Milik.  Ed infatti il ballottaggio Lozano Mertens è uno dei dubbi di Ancelotti. Nessuno dei due ha giocato granché contro la Roma, ma il messicano sembra favorito per fare coppia con Milik (cinque gol in quattro partite). In difesa Manolas, avendo stretto i denti contro la sua ex squadra, tornerà in panchina per far posto a Maksimovic. Di Lorenzo e Mario Rui terzini, mentre Callejon, Zielinski, Fabian Ruiz e Insigne comporranno il centrocampo (Allan infortunato tornerà a Dicembre).

Poche scelte per il Salisburgo. La sua forza d’attacco è notevole e l’ha dimostrato, e se il Napoli lo sottovaluterà saranno dolori, visto il non facile momento degli azzurri. Tuttavia gli austriaci hanno anche due grossi limiti, anche questi palesi. E questi limini sono: il rendimento esterno (nonostante i tre gol rifilati al Liverpool) che non è neanche paragonabile al loro rendimento casalingo (quella col Napoli è la prima sconfitta casalinga da più di settanta partite); secondo la difesa. Il pressing ultra offensivo della squadra di Marsh nasconde le lacune della difesa. Infatti, contro il Napoli, su sette azioni da gol pure, ha preso tre gol. Troppi, e in Champions si paga tutto.

Di seguito le probabili formazioni: Napoli (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Fabian Ruiz, Zielinski, Insigne; Milik, Lozano.

Salisburgo (4-2-3-1): Stankovic; Kristensen, Ramalho, Wöber, Ulmer; Mwepu, Junuzovic; Daka, Minamino, Hwang; Haaland.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi