Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Un ritorno in campo voluto e desiderato per il portiere del Custonaci Nicola Vassallo. L’estremo difensore, sta vivendo un buon momento insieme alla sua squadra e si prepara ad affrontare un’altra avversaria nella sua strada: il Ciminna. Lo stesso Vassallo non sottovaluta la squadra biancorossa e dichiara guerra all’Aspra per la testa della classifica del campionato di Seconda Categoria Girone A.

L’INTERVISTA ALL’ESTREMO DIFENSORE DEL CUSTONACI NICOLA VASSALLO

1) Una bella vittoria in quel di Calatafimi per 1-4 con il Custonaci sempre in scia sull’Aspra. Un tuo giudizio sulla partita di domenica scorsa?

“Domenica scorsa è stata una di quelle partite che si sono subito messe bene grazie al gioco prodotto con velocità siamo riusciti a portarla a casa senza particolari affanni restiamo in scia della capolista”.

2) Archiviata la sfida di Calatafimi, si gioca tra le mura amiche contro il Ciminna che si trova a 6 punti in classifica. Come la vedi la squadra biancorossa?

“I 6 punti del Ciminna non ci devono minimamente fare abbassare la guardia sono queste le partite più difficili,mai pensare che sarà una partita semplice perché sono in una classifica deficitaria, errore da non commettere, bisogna entrare con la mentalità giusta e non sottovalutare nessuno”.

3) I punti di svantaggio dall’Aspra sono 5. Alla luce di ciò, il Custonaci ha la possibilità di riaprire il campionato e lottare per la Prima Categoria? Se si, quali sono gli ingredienti adatti per recuperare sulla squadra di Rinaudo?

“Su l’Aspra c’è poco da dire parlano i numeri,5 punti non sono pochi ma neanche tanti quindi certo che si intendiamo lottare fino alla fine, abbiamo tutte le carte in regola per puntare in alto,pensiamo partita dopo partita alla fine tireremo le somme”.

4) Ti sei rimesso di nuovo in gioco, andando a difendere la porta del Custonaci. Cosa ti ha spinto ad accettare questa nuova avventura?

“Mi sono rimesso in gioco non è proprio la parola giusta perché non ho mai smesso,mi ha spinto la serietà della società,e del gruppo che conoscevo bene,ho ritrovato miei vecchi compagni come Trapani, Guastella e conosciuto nuovi compagni con cui mi trovo alla grande lo detto spesso questa oltre ad essere una squadra e una famiglia”.

5) Come giudichi fino a questo momento la tua stagione e qual’e l’obiettivo personale di Nicola Vassallo?

“La mia stagione la giudico sufficiente ma avrei sicuramente potuto dare di più, il mio obiettivo è sempre lo stesso da quando ho iniziato a dare calci al pallone,vincere vincere vincere rispettando le regole e gli avversari. Un mio vecchio allenatore una volta mi disse: se tutti remano dalla stessa parte si raggiunge anche il posto più remoto del mondo penso si sia capito dove voglio arrivare”.

Foto fonte: pagina facebook Nicola Vassallo

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi

Paperblog