Register
A password will be e-mailed to you.

Dopo Everton vs Manchester City 1-3, ecco le pagelle con tutti i voti dei Toffees.

PICKFORD: 6 – Poteva fare qualcosa in più sul gol di Gabriel Jesus (non molto comunque), mentre negli altri due non ha responsabilità. Un paio di ottime parate nel secondo tempo.

COLEMAN: 5.5 – Grinta e corsa, ma gli attacchi del Manchester City lo mettono in difficoltà, soprattutto quando sulla destra si allarga anche David Silva, come in occasione del gol di Sané.

JAGIELKA: 5 – La difesa è quella maggiormente esposta agli attacchi dei Citizens, con un centrocampo mal disposto, ma anche lui ci mette del suo quando bisogna marcare a uomo.

KEANE: 5.5 – Leggermente meglio di Jagielka per un recupero importante con il Manchester City lanciato in attacco, per il resto poca roba.

BAINES: 5 – Nel primo gol si perde completamente Sané e non riesce a mettere riparo all’errore. Poi la sua prestazione sale leggermente di tono, ma ai punti perde la sfida sulla sua fascia.

SCHNEIDERLIN: 4.5 – Unico vero centrocampista in campo dall’inizio, è lasciato solo a marcare David Silva (uno che a calcio un po’ ci sa fare). Va in bambola dopo 5 minuti ed al 95° ancora si stava chiedendo dove fosse la palla.

ROONEY: 5 – Se schierato come finta mezzala in un centrocampo a tre può dire la sua, ma se messo in una mediana a due con altri quattro attaccanti davanti a lui, contro una squadra come il City, allora non può che finire male…

WALCOTT: 6 – Uno dei pochi a salvarsi in una serata che era ampiamente prevedibile andasse a finire in questo modo. Cerca con i suoi spunti di dare un cambio di passo, e subisce diversi falli conquistando punizioni mal sfruttate.

CALVERT-LEWIN: 5.5 – In un ruolo in cui a mente non ricordo abbia mai giocato, non riesce a disimpegnarsi alla grande, ma cerca con voglia e applicazione di fare il suo compito. Sua la sponda per il gol di Bolasie.

BOLASIE: 5.5 – Evanescente ed a lunghi tratti irritante. Si mangia un gol praticamente fatto dopo lo 0-1, e sul contropiede conseguente arriva anche lo 0-2. Ha il merito di riaprire ipoteticamente la partita, ma non merita la sufficienza. Torna al gol dopo circa un anno e mezzo (ultimo gol il 22 ottobre 2016 nella sconfitta 1-2 contro il Burnley), speriamo sia un nuovo inizio.

TOSUN: 5.5 – Difficile giudicare la sua prova. In grande forma in questo periodo, con i 4 gol nelle ultime 3 partite, non riesce ad incidere contro il bunker alzato da Otamendi e Kompany.

DAVIES: 6 – Quando entra lui il centrocampo si riequilibria ed arriva anche il gol della speranza. Non una partita da ricordare, ma qualcosa lo fa vedere.

BANINGIME: s.v.

NIASSE: s.v.

ALLARDYCE: 4 – Credo siamo in molti a chiederci ancora il senso della squadra mandata in campo dal 1° minuto. Inizia con 5 attaccanti ed 1 solo centrocampista di ruolo, poi dopo lo 0-3 inserisce 2 centrocampisti per tornare al 4-3-3. A mio parere non le capisce neanche lui le sue scelte.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi