Accedi
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
Home

La squadra di Sousa fatica nel primo tempo, mentre nella ripresa migliora e sfiora il vantaggio. La partita finisce con un pareggio senza reti

Giusto pareggio tra Fiorentina e Atalanta. Meglio la squadra di Gasperini nel primo tempo; più incisivi i viola nella ripresa. Lo 0-0 lascia le due squadre in una situazione anonima di classifica. La prima occasione dopo appena quattro minuti è della formazione di casa. Il portiere Berisha respinge un tocco arretrato del suo compagno di squadra Caldara.

La Fiorentina insiste e tre minuti dopo è Bernardeschi a concludere da fuori area. Potente ma centrale.
Sousa propone la formula con le due punte. Ma di palloni buoni ne arrivano pochi. L’Atalanta cresce con il passare dei minuti. I ragazzi di Gasperini hanno più idee e più freschezza atletica. Astori deve salvare due volte su incursioni di Conti e Kurtic. Poi, è l’attento Tatarusanu a bloccare a terra al 42’ un rasoterra di Dramè.
È il momento migliore per l’Atalanta che pressa alto e impedisce alla squadra di Sousa di sviluppare le abituali geometrie. Ai bergamaschi manca solo il colpo del KO nonostante la grande fisicità di Petagna e la tecnica raffinata di Gomez.
Nell’intervallo arriva la prima sostituzione. Gasperini lascia negli spogliatoi il talento Caldara, stavolta meno brillante del solito e inserisce il più esperto Stendardo.
La Fiorentina parte a cento all’ora nel tentativo di sbloccare il risultato. Al 5’ angolo di Bernardeschi e colpo di testa a botta sicura di Sanchez. È Conti a salvare sulla linea di porta con Berisha battuto. Ma l’Atalanta non si fa schiacciare nella propria metà campo. Ogni volta che può riparte in contropiede. Al 10’ sono gli ospiti a sfiorare il vantaggio. Cross di Kessie per Kurtic che, da solo, schiaccia di testa. Il pallone rimbalza davanti a Tatarusanu e schizza fuori. Una limpida occasione da gol. Il finale di gara però è tutto della Fiorentina. Al 17’ una bella conclusione da fuori area di Vecino (entrato al posto di Sanchez) viene alzata sopra la traversa da Berisha. Il portiere dell’Atalanta si ripete al 21’ su un sinistro a girare di Tello. Stavolta la deviazione è in calcio d’angolo. Infine, al 28’ la squadra di Sousa ha la più chiara delle occasioni da gol.
Bello l’assist di testa di Bernardeschi per Kalinic che anticipa tutti ma, di testa, da due passi non inquadra lo specchio della porta.

Finisce 0 a 0 tra i fischi dei tifosi della Fiorentina.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi