Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

IBRA PORTA IN VANTAGGIO IL MILAN E STUZZICA LUKAKU

Conte sceglie il 3-5-2 e fa più turnover del previsto, giocano Kolarov, Darmian, Perisic e Sanchez; 4-2-3-1 per Pioli con Dalot terzino destro e Meite in mediana con Kessie. Parte a razzo il Milan col destro di Leao che sfiora il palo esterno. Poco dopo lo stesso Leao crossa per Ibra che manda fuori di poco di testa. L’Inter reagisce con Lukaku che calcia di sinistro sul primo palo, Tatarusanu respinge col piede. È una bella partita con tante occasioni: Perisic salta Dalot e fa partire il diagonale bloccato dal portiere rossonero. Al 31’ Ibrahimovic porta in vantaggio il Milan con un diagonale precisissimo che colpisce il palo interno ed entra in rete. I nerazzurri reagiscono con Perisic che crossa per Sanchez, il cileno indirizza di testa verso la porta ma Theo Hernandez salva quasi sulla linea. A fine primo tempo il tiro a volo di Brozovic esce di pochissimo. Si va a riposo sullo 0-1 per il Milan ma volano parole grosse tra Lukaku ed Ibrahimovic che evidentemente avevano vecchie ruggini risalenti al periodo in cui erano insieme al Manchester United; il belga viene trattenuto a fatica dai compagni e l’arbitro ammonisce entrambi.

 

Embed from Getty Images

 

LUKAKU PAREGGIA ED ERIKSEN SEGNA IL GOAL-VITTORIA

L’Inter spinge fin dall’inizio della ripresa: Tatarusanu respinge il destro di Sanchez. Al 58’ Ibrahimovic atterra Kolarov e riceve il secondo giallo, Milan in 10. Il Milan naturalmente soffre in seguito all’espulsione, Perisic manda alto di poco di testa. Al 70’ Barella viene atterrato da Leao e l’arbitro dopo un on-field review concede il rigore: dal dischetto Lukaku segna di rabbia. Successivamente ci prova anche Hakimi di destro, blocca ancora il portiere del Milan. Nel finale Vidal calcia fuori di sinistro e Lautaro centra Tatarusanu col destro. Al 90’ il portiere romeno si supera sul piatto di Lukaku. Nei primi minuti di recupero Lukaku angola troppo il diagonale mancino. Al 97’ Eriksen porta in vantaggio l’Inter con una fantastica punizione che lascia immobile il fino a quel momento perfetto Tatarusanu; la gara, dopo 10 minuti di recupero dovuti all’infortunio dell’arbitro Valeri, finisce 2-1 per l’Inter, decisivo Eriksen. I nerazzurri volano in semifinale dove affronteranno la vincente di Juventus-Spal.

 

Embed from Getty Images

 

(Fonte immagine in evidenza: pagina Facebook F. C. Internazionale)

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x