Esclusiva,Burgnich: “Il Colpo dell’Inter si chiama Marotta, Herrera meglio di Mou”

Oggi per le interviste di Magazine Pragma, abbiamo raggiunto uno dei pilastri della grande Inter, ossia il difensore Tarcisio Burgnich che parla dell’Inter di adesso ma ovviamente anche del passato vincente nerazzurro:

Durante la puntata del fortunato programma radiofonico l'Orda azzurra è intervenuto in qualità di ospite la "roccia" Tarcisio Burgnich

L’Inter sta ottenendo ottimi risultati, io vedo qualche piccolo problema di gestione a livello di spogliatoio, non e’ facile gestire tutti questi stranieri.
A Gennaio non serve molto, anche perche’ ritengo che la rosa dell’Inter sia pari a quella della Juventus, del Napoli oppure della Roma. Il problema e’ la continuita’. Vinci una partita 4-0 e poi perdi punti per strada, lo stesso discorso vale per il Napoli mentre la Juventus e’ continua sempre.
L’Inter e’ stata casa mia, ho giocato in tante squadre come Juventus, Napoli e Palermo, ma io mi sento Interista dentro, con i nerazzurri ho vinto moltissimo e sono stati anni felici.
Angelo Moratti e’ stato un grande Presidente, un signore, ma aveva anche un uomo come Allodi che ha disegnato la grande Inter.

 

Herrera meglio di Mourinho ? Si, Herrera e’ stato il piu’ grande di tutti, ha portato un nuovo modo di fare calcio, anni fa negli spogliatoi comandavano i big ed i “vecchi”, lui ha imposto alla societa’ il comando totale, una sorte di sergente di ferro e per questo che considero Herrera un grande allenatore ed innovatore.
Per tornare ad oggi, il colpo di mercato della societa’ si chiama Marotta, l’ho conosciuto a Como ed e’ un grande manager. Tra le squadre che ricordo con affetto nella mia carriera e’ Napoli, una citta’ meravigliosa, sono stato benissimo e ricordo i napoletani con tanto calore, ma ripeto l’Inter sopra ogni cosa.

Si ringrazia Tarcisio Burgnich per il tempo concesso per questa intervista.

Print Friendly, PDF & Email