Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Inter-Atalanta 1-0 le pagelle: la decide Skriniar, bene Handanovic e tutta la difesa, male Vidal, Conte bravo a correggere in corsa.

 

L’Inter batte l’Atalanta per 1-0 vincendo da grande squadra, ovvero in maniera cinica, passando in vantaggio con uno dei pochi tiri in porta realizzati.

INTER-ATALANTA 1-0 LE PAGELLE

HANDANOVIC 6,5: è estremamente reattivo sul colpo di testa di Zapata e risponde bene alla conclusione di Muriel. L’Atalanta non lo pressa quando ha palla al piede e lui si disimpegna in precisi lanci lunghi. 

SKRINIAR 7,5: preciso e deciso contro Zapata, ha il grande merito di segnare il primo goal con un destro angolatissimo da centravanti consumato. 

DE VRIJ 6,5: perde un duello aereo con Zapata ma lo “salva” Handanovic, per il resto risponde colpo su colpo agli attacchi degli avversari. 

BASTONI 7: molto attento in difesa, elegante in fase di impostazione. È molto scaltro ad avventarsi sul pallone e darlo a Skriniar in occasione dell’1-0.

HAKIMI 5,5: meno pimpante del solito, Gosens ha la meglio su di lui quasi sempre anche se il tedesco non fa mai male quando arriva sul fondo. (Dall’85’ D’AMBROSIO s. v.).

BARELLA 5,5: leggermente appannato, forse a casa della stanchezza, ma oggi non è il solito Barella. Non domina a centrocampo e qualche volta si incaponisce perdendo palloni in maniera banale.

BROZOVIC 6,5: ordinato nel far girare palla sia col destro che col sinistro senza nessuna differenza. Esegue anche un salvataggio sulla linea evitando il goal a Djimsiti. (Dal 77’ GAGLIARDINI 6: inserito da Conte per rompere le trame di gioco avversarie, lui esegue con successo). 

VIDAL 5: scelto dopo diverse partite al posto di Eriksen, la differenza col danese si vede. Si dimostra molto lento rallentando lo sviluppo della manovra, bene solo in fase di interdizione. Per giocare titolare nell’Inter questo da solo non basta. (Dal 52’ ERIKSEN 6,5: da un suo corner nasce il goal di Skriniar, dopo neanche un minuto dal suo ingresso. Si fa saltare facilmente solo in un’occasione, successivamente prende le misure e si mette a difendere il risultato). 

PERISIC 6: risente anche lui dell’assenza di Eriksen in un primo tempo in cui fa molto bene la fase difensiva ma va in difficoltà non sapendo chi servire. Nella ripresa si fa apprezzare per il lavoro difensivo. (Dall’85’ DARMIAN s. v.).

LUKAKU 5: scende molto a centrocampo per giocare di sponda coi compagni. Si fa recuperare in velocità da Djimsiti sprecando così una grossa chance. Nella ripresa sbaglia stop elementari e si fa recuperare nuovamente da Romero quando era a tu per tu con Sportiello. 

LAUTARO MARTINEZ 5,5: poco servito ma ci mette anche del suo a gestire male i pochi palloni ricevuti, tranne quando supera Romero col solo controllo di tacco. In condizione di vantaggio abbassa il suo baricentro e con generosità a tratti si mette a fare la mezzala pur continuando a sbagliare passaggi in azione di contropiede. (Dal 77’ ALEXIS SANCHEZ 6: anche lui si posiziona a centrocampo per disturbare le azioni dei bergamaschi).

CONTE 6,5: la scelta di Vidal e non Eriksen non ha premiato dato che la manovra della sua squadra è molto più lenta, specie sul lato sinistro. Se ne accorge abbastanza presto dato che raramente ha effettuato sostituzioni già al 52’. Sente l’importanza della gara per cui ordina ai suoi di difendere ad ogni costo, vedere posizioni di Lautaro e Sanchez sul finale di gara. Il risultato premia i suoi che vincono una partita da grande squadra.

 

 

(Fonte immagine in evidenza: pagina Facebook F. C. Internazionale)

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x