Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

L’Inter batte il Milan 1-0 grazie al goal di Icardi allo scadere. Ecco le pagelle, voti alti per la coppia dei centrali Skriniar-De Vrij.

 

Embed from Getty Images

 

Settima vittoria consecutiva tra campionato e Champions League per l’Inter che ieri ha battuto il Milan per 1-0 grazie al goal del solito killer Icardi in pieno recupero. Da sottolineare anche la grandissima prova della cerniera difensiva interista Skriniar-De Vrij, che ha reso praticamente inoffensivo un grande attaccante come Higuain.

 

HANDANOVIC 6: il portiere sloveno ha avuto poco da fare, si è limitato all’ordinaria amministrazione, visti i pochi attacchi dei milanisti. Bravo a respingere un cross di Rodriguez che assumeva una traiettoria insidiosa.

VRSALJKO 6.5: cresce la sua condizione fisica e di conseguenza i chilometri percorsi, non soffre quasi mai Çalhanoğlu e cerca di mettere cross interessanti, anche da corner.

SKRINIAR 7Higuain tocca pochissimi palloni, alcuni è costretto ad andarli a raccoglierli nella sua metà campo, questo perché è poco assistito, ma soprattutto per la gara impeccabile dei due difensori centrali interisti. Skriniar ha percentuali altissime nei passaggi e dribbling riusciti.

DE VRIJ 7: impeccabile, come il suo compagno di reparto, in marcatura. Inoltre, l’olandese effettua anche qualche lancio lungo molto preciso e colpisce un palo a volo di sinistro; avrebbe meritato il goal.

ASAMOAH 5: si fa superare spesso da Suso, soffrendo il suo maggior dinamismo, sbaglia parecchi passaggi e stop elementari. Da diverse gare non sembra più quello che ben figurava nella Juventus. Ci auguriamo che inverta la rotta. Il peggiore.

BROZOVIC 6.5: il croato ha un ruolo fondamentale nella formazione di Spalletti, anche quando, come ieri, non è al massimo dal punto di vista fisico. Ha sbagliato qualche appoggio di troppo, ma ha svolto un ruolo fondamentale in fase di pressing, aiutato dalla grande resistenza di cui è dotato.

VECINO 7: il progetto tattico di Spalletti era pressare alto il Milan impedendogli il solito sviluppo della manovra ed il piano ha successo grazie ai due mediani. Corre tantissimo, è il nerazzurro che ha tirato di più verso la porta avversaria ed al 92′ ha pennellato un cross perfetto sulla testa di Icardi per il goal vittoria.

POLITANO 6: gara senza infamia e senza lode per l’esterno italiano, meglio nel primo tempo in cui impensierisce con la sua velocità la difesa milanista, ma cala alla distanza.

NAINGGOLAN 5.5: la sua gara dura soltanto mezz’ora a causa del contrasto con Biglia che gli procura una distorsione alla caviglia. Fino alla sua sua uscita non ha avuto modo di mettersi in mostra.

PERISIC 6: in miglioramento rispetto alle ultime uscite, punta di più l’avversario. Serve una bella palla a Vecino al centro dell’area, ma il mediano spara alto.

ICARDI 7: partecipa poco alla manovra, è risaputo, ma in area è letale. Il movimento con cui beffa Musacchio prima di segnare è da attaccante vero: capisce prima degli altri dove va a finire il pallone, effettua una finta e cambia direzione provocando lo scivolone del difensore milanista. Implacabile.

BORJA VALERO 6.5: sostituisce bene Nainggolan, seppur con caratteristiche diverse. E’ un regista aggiunto, sulla trequarti, verticalizza molto bene.

KEITA BALDE’ 5.5: entra al posto di Perisic e cerca di dare qualche grattacapo alla difesa avversaria grazie alla sua vivacità. prova qualche cross interessante, ma è ancora molto impreciso.

CANDREVA 6.5: gioca pochi minuti, ma il bel voto è per la grande giocata che ha liberato Vecino dando il via all’azione del goal vittoria.

SPALLETTI 7: la sua squadra interpreta secondo il suo volere la gara, concedendo poco tempo ai giocatori del Milan di pensare la giocata. L’Inter ha giocato meglio ed ha cercato con più insistenza la vittoria, trovandola solo nei minuti finali.

 

(Fonte immagine in evidenza: www.inter.it)

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi