Inter-Napoli 3-2 le pagelle: bene tutti i titolari, male i subentrati, Dzeko su tutti

L’Inter vince lo scontro diretto contro il Napoli col punteggio di 3-2 al termine di una gara a tratti molto bella.

INTER-NAPOLI 3-2 LE PAGELLE

HANDANOVIC 7: poche, non assenti, le sue colpe sul goal di Zielinski, non può nulla su quello di Mertens. È miracoloso sul finale sull’incornata di Mario Rui. 

SKRINIAR 6,5: provvidenziale un suo salvataggio ad inizio ripresa, per il resto non annaspa mai.

RANOCCHIA 6,5: chiamato al difficilissimo compito di sostituire De Vrij ci riesce alla grande in termini di marcatura, meno, ovviamente dal punto di vista della tecnica, ma poco importa.

BASTONI 6,5: gara ordinata, anche lui non soffre praticamente mai.

DARMIAN 6,5: spreca una buona occasione col sinistro ma l’azione che porta al penalty parte da un suo gran cross. Molto attivo nel primo tempo, dalla sua fascia nascono molti pericoli per il Napoli. 

BARELLA 6,5: perde il pallone che porta al goal di Zielinski ma si conquista il rigore dell’1-1. Ci prova col destro di potenza ma Ospina respinge. (Dal 75’ GAGLIARDINI 6: fa il suo in fase difensiva e sui palloni aerei). 

BROZOVIC 7: quantità e qualità, fondamentale oggi nel chiudere le traiettorie dei passaggi napoletani.

CALHANOGLU 7: glaciale dal dischetto e perfetto sulle palle inattive, propizia, infatti, il goal di Perisic. (Dal 62’ VIDAL 5,5: pronti via e si becca un giallo evitabile, entra male a causa forse di una scarsa lucidità). 

PERISIC 7,5: compie il solito sfiancante lavoro sulla fascia, attacca e difende, non contento pizzica il pallone con la testa per il goal del 2-1. (Dall’88 SATRIANO s. v.).

CORREA 7,5: effettua un utile lavoro di raccordo tra centrocampo e attacco grazie alle sue buone doti tecniche. Il merito del terzo goal è quasi tutto suo con più di 60 metri palla al piede prima dell’assist decisivo. (Dal 62’ DZEKO 5: gioca in posizione molto arretrata e regala a Mertens il pallone del 3-2. Potrebbe farsi perdonare ma non arriva puntuale sul cross rasoterra di Perisic). 

LAUTARO MARTINEZ 7,5: spedisce alto di testa in avvio e di poco fuori verso l’intervallo. Segna il terzo goal con un destro chirurgico mettendo fine all’astinenza da rete. Ottima prestazione condita dalla solita garra quando la palla ce l’hanno gli avversari. (Dal 75’ DIMARCO s. v.).

INZAGHI 6,5: finalmente una vittoria in un big match, la sua squadra ha giocato benissimo per 79 minuti dominando una delle capolista. Poi, come sempre accade, i suoi soffrono troppo nel finale rischiando il patatrac, lui ci mette del suo con cambi troppo difensivi. Sbagliato col senno di poi togliere Barella Lautaro Martinez, peccato perché per pochi minuti si può vanificare il tanto fatto di buono. Se si evita ciò, la sua Inter può lottare tranquillamente per lo Scudetto.

 

(Fonte immagine in evidenza: pagina Facebook F. C. Internazionale)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Castellammare le emozioni del varo della nave Atlante

Castellammare le emozioni del varo della nave Atlante   Castellammare di Stabia questa mattina si è svolto il varo della nave militare “Atlante”. Tanta gente accorsa...

Mimmo Balestrieri, mostra personale a Sorrento

Dal 30 maggio all'8 giugno, il chiostro di San Francesco a Sorrento ospiterà la mostra personale dell'artista gragnanese Mimmo Balestrieri.

Juve Stabia Kevin Piscopo l’uomo di sacrificio

Juve Stabia continuano i nostri focus sui protagonisti della vittoria del campionato con Guido Pagliuca allenatore. Oggi ci tocca parlare di un attaccante che ha...

Gaming Laptop 2024: prestazioni estreme

Gaming Laptop 2024: prestazioni estreme e nuove vette di potenza, portabilità e design.

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA