" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Lautaro-Lukaku-Lautaro: l’Inter batte 1-3 lo Slavia Praga al termine di una gara pazzesca e ben giocata da entrambe le squadre.

Trpisovsky e Conte confermano le formazioni che vi avevamo anticipato con la sola eccezione di Husbauer al posto di Traore nelle fila dei padroni di casa. Succede di tutto nel primo tempo: l’Inter si fa dominare dallo Slavia Praga che conferma ancora una volta di saper giocare veramente molto bene. I nerazzurri vanno in vantaggio al 18′: grande azione di Lukaku che difende il pallone dagli attacchi ripetuti degli avversari che rimbalzano su di lui e poi serve Lautaro che segna con un destro di prima ad incrociare. Gli ospiti raddoppiano con Lukaku ma mentre la squadra esulta l’arbitro viene richiamato al V.A.R.: c’era un fallo commesso da De Vrij su Olaynka in area di rigore. Dopo l’on-field rewiew il direttore di gara assegna il penalty che Soucek trasforma con una conclusione centrale solo toccata da Handanovic; si passa dallo 0-2 all’1-1, risultato finale dei primi 45 minuti, nell’arco di un minuto.

 

Embed from Getty Images

 

Nella ripresa subito si intuisce che il copione della gara è cambiato. La squadra di Conte pressa molto più alta e torna a giocare all’intensità già ammirata nei primi tempi contro Barcellona Borussia Dortmund. I biancorossi, di conseguenza, non riescono più a gestire alla perfezione il possesso palla, ricorrendo spesso a lanci lunghi ed imprecisi. La partita è moto bella e ricca di occasioni, entrambe le squadre devono vincere e non si risparmiano. I cechi vanno vicino al goal con un tiro di Masopust che diventa insidiosissimo a causa di una deviazione, ma Handanovic mette in corner con un tuffo plastico all’indietro. Successivamente nell’arco di 3 minuti l’Inter colpisce due traverse clamorose. Al 63′ grandissima giocata di Lautaro Martinez che stoppa un pallone difficilissimo e lo serve a Candreva che crossa per la testa di Lukaku che si ferma sul montante. Poco dopo Brozovic scaglia un bel destro a volo che lascia impietrito il portiere avversario ma sbatte sulla traversa. All’81’ i nerazzurri tornano in vantaggio. Lazaro serve Lautaro in profondità, l’argentino fa il velo per Lukaku che, complice lo scivolone di Frydych, si trova a tu per tu con Kolar, lo dribbla ed infila il pallone nella porta sguarnita. Lo Slavia Praga prova subito a pareggiare con Soucek che ciabatta la conclusione da pochi passi. Goal sbagliato, goal subìto: i nerazzurri chiudono la gara all’88’ con un’azione fantastica, Lukaku crossa d’esterno per Lautaro che segna con un destro a volo. Al 94′ l’arbitro annulla il quarto goal segnato da Lukaku ma la sostanza non cambia: l’Inter vince 1-3.

 

Embed from Getty Images

 

I nerazzurri salgono al secondo posto nel girone e ora basta non fare meno punti del Borussia Dortmund per passare il turno; si deciderà tutto il 10 dicembre.

 

 

(Fonte immagine in evidenza: pagina Facebook F.C. Internazionale)

Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami