Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

L’Inter vince la sua prima amichevole battendo il Lugano per 2-1. Soprattutto nel primo tempo si sono viste le caratteristiche del calcio di Conte.

 

Il modulo preferito di Antonio Conte è il 3-5-2 e l’allenatore ovviamente lo conferma anche nella prima uscita dell’Inter. In difesa al fianco di Skriniar e De Vrij il terzo centrale è D’Ambrosio, Candreva e Perisic sono i due esterni di centrocampo, Brozovic agisce in regia con ai suoi lati Sensi e Gagliardini, in attacco Longo ed il baby Esposito. Anche il Lugano (formazione svizzera che disputerà la prossima Europa League) gioca con lo stesso schema di gioco. Conte vuole un calcio fatto di ritmi forsennati, intensità e pressing alto, e i giocatori mettono bene in pratica nonostante il ritiro sia iniziato solo lunedì scorso. Al 25’ i nerazzurri, dopo aver sprecato due occasioni con Perisic, passano in vantaggio grazie al destro da fuori del nuovo acquisto Stefano Sensi: più preciso che potente il tiro dell’ex Sassuolo, con palla che si insacca nell’angolino. Insistono gli uomini di Conte con Gagliardini che sfiora il goal di testa, grande parata di Baumann. L’Inter raddoppia con il sinistro rasoterra di De Vrij ma l’arbitro annulla con l’aiuto del V.A.R. per fuorigioco di D’Ambrosio. I padroni di casa provano a reagire ma riescono ad impensierire veramente di rado la difesa interista; in seguito ad un corner l’incornata di Maric finisce alta. All’ultimo minuto del primo tempo Perisic appoggia per Brozovic che dal limite dell’area non lascia scampo al portiere del Lugano con un destro fulminante; 0-2 all’intervallo, inoperoso finora Handanovic. 

 

Embed from Getty Images

 

Nel secondo tempo succede ben poco, la stanchezza si inizia a far sentire come è normale che sia. All’intervallo Conte sostituisce solo Handanovic con Padelli, ma è all’ora di gioco che cambia praticamente tutta la squadra; resta in campo solo Esposito che è l’unico che fa vedere spunti interessanti in avanti. Una punizione proprio dell’attaccante stabiese termina sull’esterno della rete. Il Lugano accorcia le distanze all’87 con la zampata vincente di Kryeziu, ma è troppo tardi: l’Inter vince la Casinò Lugano Cup battendo un avversario sicuramente più in forma, dato che il campionato svizzero inizia fra una settimana. 

 

 

(Fonte immagine in evidenza: pagina Facebook F.C. Internazionale)

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi