Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

In un San Siro a porte chiuse, l’Inter batte il Benevento col punteggio tennistico di 6-2; protagonisti della gara Martinez e Candreva.

 

A differenza di quanto previsto, Spalletti opera poco turnover, il tecnico sceglie il 4-2-3-1 con Lautaro Martinez in posizione di trequartista dietro ad Icardi; 3-5-2 per Bucchi. Partenza a razzo dei nerazzurri, al secondo numero 57 Antei mette giù Candreva in area e l’arbitro concede il rigore; il tocco c’è, ma la sensazione è che sia troppo lieve per portare alla massima punizione. Dal dischetto Icardi incrocia, Montipò intuisce ma non riesce ad impedire il vantaggio interista a causa della grande potenza del tiro. Il Benevento non sta a guardare e va vicino al pareggio immediatamente con Tello che calcia da posizione ravvicinata, risponde molto bene Padelli. Al 7′ l’Inter è già 2-0: calcio d’angolo battuto da BrozovicIcardi colpisce il palo di testa, la palla arriva poi a Candreva che segna con un bel diagonale basso di destro. I padroni di casa, dopo aver messo subito in discesa la gara, pensano a gestire il risultato abbassando i ritmi. Gli ospiti non si fanno scoraggiare dal doppio svantaggio e continuano a fare la loro partita; ci prova Improta con un bel destro a giro dal limite che termina di poco alto sopra la traversa. All’ultimo minuto del primo tempo Dalbert segna il terzo goal: Perisic serve sulla corsa il terzino brasiliano che brucia l’avversario diretto sulla scatto e scaraventa in porta il pallone con un sinistro molto potente. Dopo la bella rete del terzino si va a riposo sul 3-0.

 

Embed from Getty Images

 

Nella ripresa Spalletti sostituisce Icardi spostando Lautaro Martinez nel suo ruolo più congeniale, cioè quello di prima punta e gli effetti si notano immediatamente. Al 48′, infatti, il Toro segna il quarto goal di testa dopo un bel cross di Perisic. I campani continuano a non scomporsi nonostante il punteggio si faccia pesante ed accorciano le distanze grazie ad una punizione a giro di Insigne. Spicca però l’errore di Padelli nel posizionamento della barriera. I meneghini gestiscono la gara a loro piacimento e si ha la sensazione che possano far male ogni qualvolta decidano di attaccare. Al 66′ arriva il goal del 5-1, il secondo di Lautaro Martinez che segna con un destro preciso all’angolino. 8 minuti dopo gli stregoni vanno nuovamente a segno: traversone di Improta per Bandinelli che anticipa tutti e mette dentro di testa. Al 94′ anche Candreva fa doppietta grazie ad un’azione personale chiusa con un bel diagonale di destro. Dopo un silent check del V.A.R. che certifica la regolarità della posizione di partenza dell’ala italiana, la gara si chiude col punteggio di 6-2.

 

Embed from Getty Images

 

 

 

 

(Fonte immagine in evidenza pagina Facebook F.C. Internazionale)

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x
Enable Notifications.    Ok No thanks