Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail

Paolo Branduani e’ stato ospite di Juve Stabia Live Talk Show, programma di ViViCentro in onda sulla pagina Stabiesi al 100%, ecco il suo pensiero:

La stagione e’ stata fantastica, Abbiamo centrato un risultato straordinario certificato dai numeri, che parlano tutti per noi. Miglior difesa non solo in Italia, attacco tra i migliori e rendimento strepitoso. La Super Coppa e’ un nostro obiettivo, proveremo a vincerla.

Se mi avessero detto la scorsa estate che avremmo sollevato il trofeo come squadra vincitrice del campionato non ci avrei mai creduto. Ho iniziato a capire che c’era qualcosa di speciale nella squadra dopo la prima gara, col Siracusa: quella vittoria ed il modo in cui arrivò, fece intuire che c’erano possibilità di fare qualcosa di importante.

Parate dell’anno? Ce ne sono tante ma ne scelgo due. Parlo di quella con la Paganese in casa, su Cesaretti, e di quella a Vibo Valentia che pure fu poi decisiva per quel pareggio. In più penso che anche quella di Cava, con il gol di Paponi sul ribaltamento di azione abbia avuto un peso notevole.

Rigore di Giannone? Sono stato aiutato da un precedente avvenuto sempre con Giannone. In quell’occasione mi fece il cucchiaio, segnandomi, ma l’arbitro fece ripetere il penalty, lui lo calciò in modo normale e lo parai. Ero convinto, quando me lo sono ritrovato avanti col Catanzaro, che non ci avrebbe riprovato, invece dalla sua rincorsa ho capito che stava per rifarlo e sono rimasto fermo. Dopo non posso dire cosa gli ho urlato, diciamo che l’ho rimproverato per aver tentato di nuovo di beffarmi.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi