" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Juve Stabia, L’editoriale di StabiAmore

Juve Stabia vs Virtus Entella 1-1. Il pensiero post gara del Presidente dell’Associazione Culturale , Gianfranco Piccirillo:

Lo Stabia riesce solo ad ottenere un punto, in una sfida che avrebbe dovuto vincere contro una Virtus Entella, che ha giocato un buon primo tempo, meritando il vantaggio. Infatti prima del gol fortunoso di Mazzitelli la Virtus Entella manca un gol clamoroso con Schenetti, così come il raddoppio ad inizio ripresa nei confronti di uno Stabia, che privo di Calò ed Elia, stenta tantissimo a rendersi pericoloso con un modulo, il 3 5 2, che non consente agli attaccanti di avere palloni giocabili. Mastalli torna a giocare dalla Supercoppa della scorsa stagione e riesce a stare in campo tutta la gara, peraltro con grande attaccamento alla maglia anche per la determinazione mostrata. A cambiare il volto della gara è stato soprattutto l’ingresso di Bifulco per Addae, dopo quello di Mallamo per Izco, perché l’attaccante di proprietà del Napoli è riuscito a procurarsi il rigore che ha permesso il pari di Forte. In precedenza per un’assurda rissa sono stati espulsi Coppolaro e Canotto, autore di una reazione smisurata sullo stesso Canotto, che forse avrebbe meritato solo il giallo e non il rosso, mostrato dall’arbitro anche al collaboratore di Caserta d’Inverno e a un calciatore della panchina ligure.

Nel finale però lo Stabia non trova la forza di cercare il vantaggio e forse neanche il coraggio come dimostra l’ingresso di Allievi per Germoni, un cambio che è stato conservativo per smuovere almeno la classifica in attesa della prossima gara di lunedì a Frosinone. Insomma lo Stabia ammalato in piena estate si è preso un brodino, ma è ancora lontano dalla guarigione, che avverrà solo, se riuscirà a fare almeno altri nove punti nelle restanti 5 gare di un campionato, condizionato dalla lunga pausa per il covid e per la squadra di Caserta anche da troppi infortuni, oltre la partenza infelice. Da segnalare come nota encomiabile lo striscione dedicato dai tifosi della curva al compianto Giuseppe Rizza, che ha mostrato le sue qualità umane e calcistiche anche nel nostro Stabia e in due differenti stagioni.

Leggi anche:

Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami