Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Juve Stabia: Parola a Vincenzo Onorato tra calcio ed il momento difficile

Juve Stabia, Reggina, Messina e Ischia, le grandi piazze di Vincenzo Onorato, bomber che non ha bisogno di presentazioni. L’ex attaccante ai microfoni di Magazine Pragma racconta il momento difficile che stiamo vivendo tutti, causa il Maledetto Covid-19 ed un pizzico di calcio giocato: Di Salvatore Ciotta

E’ dura ma bisogna stare a casa. Io mi trovo ad Ischia ed anche qui la situazione non e’ delle migliori.

Per tornare al calcio giocato: La Juve Stabia, ha iniziato male la stagione, poi piano piano si e’ messa in una posizione di classifica piu’ tranquilla e le vespe hanno le carte in regola per centrare la salvezza. Con la tifoseria che sostiene la squadra, il traguardo verra’ raggiunto presto.

La Reggina: Ci sentiamo spesso con i miei ex compagni di avventura a Reggio Calabria, io conosco bene Mister Toscano ed il suo valore. Il Presidente Gallo ha fatto un progetto importante e la spinta della piazza e’ decisiva. Io ti posso dire che all’80% sono gia in Serie B.

Il goal piu’ bello? Ogni goal e’ bello, ogni goal ti porta un ricordo, se il goal fa punti e ti fa vincere le partite e’ ancora piu’ bello.

Un messaggio ai miei tifosi? Non voglio lanciare un messaggio ai tifosi delle piazze dove ho giocato ma a tutti gli Italiani, questo dovra’ essere una lezione per il futuro. Un domani dobbiamo tornare a goderci anche le cose piu’ semplici. Il mondo sta andando alla rovina e dobbiamo avere piu’ rispetto verso la natura . Che ci faccia riflettere e che ci serva da lezioni da tutti. Adesso stiamo riscoprendo i valori essenziali della famiglia e questo e’ importante.

Si ringrazia Vincenzo Onorato per il tempo concesso per questa intervista

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi